We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - I Salmi


di DON MICHELE ROMANO - Il libro dei Salmi è stato composto in tempi diversi e sono stati denominati dalla Tradizione Ebraica "Tehillim", ovvero: Lodi o Preghiere per eccellenza. Sono 150 composizioni, che hanno animato la Preghiera di intere generazioni, prima e dopo Cristo, fino ad oggi. Per la loro bellezza e preziosità, la Chiesa ne ha fatto il fondamento della sua Preghiera Liturgica (La sua Preghiera "ufficiale").
I Salmi vengono classificati in base ai "generi letterari" di riferimento, che vanno: dalla supplica, agli inni di gratitudine; dalle lamentazioni, alle preghiere di fiducia; dagli inni di lode, alla regalità di Jahwèh, ed altri che tengono viva la speranza Messianica! La Tradizione Ebraica, suddivide il "Salterio", in cinque libri: Sal 1-41; 42-72; 73-89; 90-106; 107-150, come a volerli idealmente accostare (quasi ne fossero l'eco naturale!), ai primi cinque Libri della Bibbia, come se fosse la "Toràh" pregata (orante). Dominante nei Salmi, è "la sofferenza del giusto..., ma da tutte lo libera il Signore" (Sal 126, 5). Spesso queste sofferenze, caratterizzano i poveri, che abbiamo visto nella Bibbia, vengono definiti gli "anawìm" (vedi Sal 9; 10; 11; 22; 25; 28; 34; 37 ed altri), uomini umili e più poveri, nel vero senso della parola, ma che dalla sofferenza hanno imparato il vero atteggiamento di umiltà e di abbandono verso "Jahwèh", che alla fine li ricompenserà (vedi Sal 26, 2; 94,19; 109, 21-22; 139, 23). Gesù Cristo sarà *l'Anàw* per eccellenza (v Lc 24, 26; Es 4, 15), e gli stessi Evangelisti, quando parlano della sua Passione, si riferiscono esplicitamente ai Salmi di supplica, ed in particolare ai Salmi 22, 31, 38, 69 e 88. La Tradizione Biblica, attribuisce al Re Davide, la paternità di tutto il Salterio. In realtà i Salmi, sono stati composti durante un lungo periodo, che va dall'epoca di Davide (XI sec.) al IV secolo a.C. e differenti sono i motivi, i personaggi, ed i luoghi che sono all'origine del loro contenuto. Aprendo il libro dei Salmi, notiamo che fino al Salmo 9, la numerazione è unica. Poi troviamo due numeri: dal Salmo 10 al 147. Dentro la parentesi, è indicata la numerazione dei "Settanta" -LXX (versione greca) e della "Vulgata" (latina). L'edizione della Bibbia Cei, segue e cita generalmente la numerazione ebraica (TM), ovvero quella fuori parentesi, più alta di un'unità, rispetto alla versione Greca e Latina. La numerazione raggiunge di nuovo l'unità definitiva, dal Salmo 148 al 150. In questi giorni, pregheremo insieme con i Salmi, che ci aiuteranno nel nostro percorso di Fede, per rendere ogni giorno, Lode al Signore, per tutti i Benefici, che assicura alla nostra vita. Auguri a tutti, per una serena giornata.


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 06/02/2024

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it