We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - "Li guarì tutti."


di DON MICHELE ROMANO - La disputa del Sabato, e la guarigione di un uomo che aveva una mano paralizzata (Mt 12, 9), per Matteo, è la goccia che fa traboccare il vaso: i Farisei, i "devoti" del tempo, i pretoriani della Fede, i migliori in Israele, ecc., oggi, nel Vangelo (Mt 12, 14-21), decidono di far uccidere Gesù (v 14). Vista l'impossibilità, di convincerlo a ritrattare le sue affermazioni, tanto vale ucciderlo. La reazione di Gesù, di fronte a tanto astio, non è quella di fuggire o organizzare una qualsivoglia protesta, o difesa, magari aizzando i suoi discepoli, fedeli e determinati, a difenderlo con pari violenza, macchè! Lui si lascia solo commuovere dalla sofferenza di tante persone, che "lo seguivano ed Egli li guarì tutti" (v 15b); povera gente, emarginati ed esclusi, che se anche rifiutati nella società, e nell'ambito religioso, erano sempre accolti da Gesù. Solo, raccomandava il silenzio, dopo ogni guarigione: "Impose loro di non divulgarlo..." (v 16), proprio per evitare di buttare "benzina sul fuoco", in quanto  Lui, non vuole apparire: non è venuto per essere lodato e ammirato, è venuto solo per servire. E la via del Servo, è la via stessa di Dio, quella della "kènosi", dell'abbassamento e dell'amore, che giunge a "lavare i piedi", fino a morire, per salvare ciascuno di noi. Che altruismo, che generosità, tipica di Dio. Gesù dimostra così, non calcolando pericoli, non pensando a difendersi, ecc., che vuole più bene alle persone, che alle proprie ragioni. La folla, commossa da tanta generosità e compassione, pensa subito alle Profezie che in Lui si realizzano, ed ai tempi messianici che trovano in Gesù, piena attuazione (Is 42, 1-4). Giustamente, l'evangelista Matteo, cita questo brano di Isaia, che trova in Gesù l'interprete ideale del messianismo dimesso, umile, compassionevole, e misericordioso. E quì,  che Matteo, smessi i panni del "ragioniere", diventa scrutatore della Parola, e scopre nella Scrittura, tutto ciò che profetizzava la venuta di un Messia dimesso, mite, arrendevole, ben diverso dal Messia politico e guerriero annunciato dal Battista, ed atteso dal Popolo, in totale distonia dal volto di un Messia vendicatore, che avrebbe liberato Israele, dal dominio di Roma. Gli stessi verbi contenuti nel testo di Isaia: "Non contenderà, non griderà, non spezzerà, non spegnerà, ci assicurano il suo Amore, per tutti gli uomini. In tal modo Matteo, riprende quanto detto da Marco e lo amplia, rileggendo la storia di Gesù, alla luce della Parola. Marco lo farà in maniera più esplicita e provocante (Mc 3,1-6), anzi specifica che la decisione di uccidere Gesù, non era solo dei Farisei, ma anche degli Erodiani (Mc 3, 6). Come a dire: Altare (Farisei), e Trono (Erodiani), si uniranno contro Gesù. Quanto proposto da Matteo, vale anche per noi: saper rileggere la nostra vita, la nostra piccola storia, alla luce del grande disegno, che Dio ha, su ciascuno di noi. C'è da chiedersi: rispetto al messianismo di Gesù, noi suoi discepoli, come ci comportiamo? Quante volte restiamo arroccati sulle nostre difensive, o attanagliati dalla paura della nostra "inutile severità, ed erigendoci a paladini inflessibili, "spezziamo tante canne fragili, o spegniamo mille lumini fumiganti, dimenticando l'esempio del nostro Maestro e Signore. Lui, difendendo la Verità, non ha mai offeso o umiliato, chi non l'aveva ancora scoperta. Impariamo da Lui, allora, ad avere pazienza, nell'essere misericordiosi con i fratelli. come Lui è stato. In una pausa contemplativa della giornata, in questo tempo di vacanza, chiediamo allo Spirito, di metterci alla sequela di Gesù, tenendo lo sguardo "fisso su di Lui", ed imparardo da Lui, che è "mite ed umile di cuore!" Una serena giornata.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 16/07/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it