We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Preghiamo con il salmo 91


di DON MICHELE ROMANO - Confesso che questo Salmo 91 (90), considerato come la Preghiera più potente della Bibbia, mi è particolarmente caro, non soltanto perché è uno splendido Canto Liturgico, le cui parole rimandano alla bellissima immagine degli Angeli: "Egli per te darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie (v 11), e in particolare a quella dell'Angelo "custode", che dalla nascita viene affidato ad ognuno di noi per: custodirci, difenderci dagli spiriti maligni, guidare i nostri passi, e comunicarci la volontà di Dio, aiutando ognuno di noi a raggiungere il fine per il quale siamo stati creati: "Sulle mani essi ti porteranno, perché il tuo piede non inciampi nella pietra" (v 12). Gli Angeli, dunque, presentano a Dio le nostre Preghiere, intercedono per noi, gioiscono per ogni nostra conversione, un giorno ci accompagneranno nella nostra dipartita da questo mondo, e presenzieranno al Giudizio Universale. Ma soprattutto, perché mi trovo a recitare questo Salmo, trovando in esso tanta pace e conforto, perché esso rappresenta la Preghiera fiduciosa, incondizionata e definitiva in Dio; è come un "abitare" con Lui, mi rende capace di una scelta profonda e radicale, anche se tante volte difficile e dolorosa. Egli però, è la corazza, è lo scudo, è la protezione, è il conforto; con Lui non dobbiamo mai temere, né di giorno né di notte, né dagli attacchi del nemico, che possono essere tutte le tentazioni di vario tipo: la tristezza, la malattia, la solitudine, ecc.! Chi crede e ripone tutto in Dio, troverà in  Lui la vera forza.
Proclamiamo insieme questo Salmo:

*Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente.*
*Io dico al Signore:"Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio in cui confido"*

*Egli ti libererà dal lancio del cacciatore, dalla peste che distrugge.*

*Ti coprirà con le sue penne, sotto le sue ali troverai rifugio; la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza.*

*Non temerai il terrore della notte nè la freccia che vola di giorno,*

*la peste che vaga nelle tenebre, lo sterminio che devasta a mezzogiorno.* 

*Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra, ma nulla ti potrà colpire.*

*Basterà che tu apra gli occhi e vedrai la ricompensa dei malvagi!*

*"Sì, mio rifugio sei tu, o Signore!". Tu hai fatto dell'Altissimo la tua dimora:*

*non ti potrà colpire la sventura, nessun colpo cadrà sulla tua tenda.*

*Egli per te darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie.* 

*Sulle mani essi ti porteranno, perché il tuo piede non inciampi nella pietra.* 

*Calpesterai leoni e vipere, schiaccerai leoncelli e draghi.*

*Lo libererò, perché a me si è legato, lo porrò al sicuro, perché ha conosciuto il mio nome.*

*Mi invocherà e io gli darò risposta; nell'angoscia io sarò con lui, lo libererò e lo renderò glorioso.*

*Lo sazierò di lunghi giorni e gli farò vedere la mia salvezza.*

È con questa prospettiva, che troveremo il coraggio di affrontare la vita di tutti i giorni, fatta di continue prove, di vittorie e di sconfitte, di dolori profondi, ma anche, e soprattutto, di piccole e grandi gioie! Con l'augurio di vivere sempre in quest'ottica di Fede, preghiamo il Signore che ci conceda di trascorrere una serena giornata!


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 12/02/2024

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it