We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - La numerologia biblica: il numero 12


di DON MICHELE ROMANO - Nell'antichità, Ebrei e Greci, non avevano cifre, per indicare i numeri, ma utilizzavano le lettere dell'alfabeto. Qualunque parola, quindi, poteva apparire come una successione di numeri, di cui era naturale, poi, fare la somma corrispondente, denominata: nella lingua Ebraica, come la "Gematrìa", e in quella Greca, la "Isopsefìa". Proviamo a stabilire un elenco, dei principali numeri che, nella Bibbia, sono usati in senso simbolico.
*Il Numero 1* Indica sovente l'unicità di Dio. Infatti ,in mezzo a tanti popoli "Politeisti", il popolo Ebraico afferma la sua Fede nel "Monoteismo",
ovvero,  la Fede in un unico Dio: "Ascolta, Israele, il Signore è il nostro Dio, unico è il Signore" (Dt 6, 4).
*IL NUMERO 2* È sempre  associato alla Testimonianza: Valida e Veritiera. Per "autenticare" una Testimonianza, nella Cultura del tempo, erano necessari "due Testimoni": "Qualunque peccato dovrà essere stabilito sulla parola di due o tre testimoni" (Dt 19, 15b): "Un unico Testimone non basterà per condannare a morte una persona" (Nm 35, 30b); anche Gesù, invierà i suoi Apostoli "a due a due" (Mc 6, 7); Come pure "due", saranno i Testimoni della sua Morte e Sepoltura: Giuseppe d'Arimatea e Nicodemo. Altri esempi, li troviamo in Matteo 18, 16 e Giovanni 8, 17).
*IL NUMERO 3* È  considerato "il numero perfetto", in quanto sintesi del pari "2", e del dispari "1", che nella Bibbia ci ricorda la triplice Lode: "Santo, Santo, Santo", che sale a Dio! "Tre", erano anche considerate le parti dell'Unione, che formavano l'Universo: Cielo, Terra, Inferi. "Tre", erano le Feste principali di Israele: Pasqua, Settimane, Capanne. "Tre" le Preghiere, che ogni buon Israelita, doveva recitare ogni giorno. Per noi, cristiani di oggi, questo numero 3, rappresenta la Totalità, che trova la sua massima espressione di Fede, nella Santissima Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo.
*IL NUMERO 4*,
invece, ci rimanda alla Terra e al Cosmo: "Quattro", sono i punti "Cardinali". Nella Genesi, vengono menzionati i quattro Fiumi, che bagnavano i lati dell'Eden, il "Paradiso terrestre", prima del peccato di Adamo ed Eva. "Quattro", sono gli esseri viventi che muovono il Carro divino (Genesi 2, 10-14).
*IL NUMERO 7* Abbiamo già visto, che rappresenta la "perfezione": Dio ha creato il mondo in sette giorni (Gen 1, 1 - 2, 4). Lo stesso Simbolo della Fede Ebraica: il "Candelabro a sette bracci", detto "Menoràh",
era posto nel Tempio di Gerusalemme, davanti al "Santissimo" ("Il Santa Santorum"), e, dal momento che la Cultura Antica, conosceva solo sette Pianeti, potrebbe indicare la Lode che giunge a Dio dalla perfezione del Mondo celeste. Sui sette bracci, erano collocate 22 boccioli, numero uguale a quello delle 22 lettere dell'Alfabeto Ebraico. La Scienza che studia questi significati simbolici, dei numeri della Bibbia, è chiamata "aritmologìa", che altro non è, se non la Disciplina, che tenta l'elaborazione di una "Esegesi", con la conseguente "Ermeneutica Testuale", a partire cioè, dal significato simbolico del numero, che possiamo riscontrare in tutte le pagine della Bibbia. Noi, oggi, vogliamo meglio conoscere ed approfondire, la ricchezza del
*NUMERO 12*!
Al numero 12, è attribuito il simbolismo della "Totalità perfetta"! Così, appare, nella designazione delle 12 Tribù di Israele, a cui Gesù si rifà, per la scelta del numero dei Dodici Apostoli (Simbolo della "Pienezza umana!").
Nel libro dell'Apocalisse, 24 sono i Vegliardi che attorniano il trono di Dio (probabilmente rappresentavano i 12 Patriarchi - AT, più i 12 Apostoli - NT - Ap 4, 4).
Nel capitolo 7 dell'Apocalisse, viene citato il numero dei "Salvati": "144.000", che rappresenta il risultato di:
12 x 12 x 1000, simbolo di "Universalità"
(Ap 7, 4), ad indicare la Totalità dei "Salvati": "Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità" (1Tm 2, 4). Il numero 12, è anche "simbolo di abbondanza": pensiamo alle 12 ceste di pane avanzate, dopo il miracolo della moltiplicazione: "Dei pezzi di pane portarono via dodici ceste piene" (Mc 6, 43). Il numero 12, come possiamo constatare, ha un valore fondamentale: in tutto L'Antico e il Nuovo Testamento. Quante volte questo numero e i suoi multipli, vengono menzionati! Anche la "Donna vestita di sole, nell'Apocalisse, ha in capo, una corona di dodici stelle" (Ap 12, 1). Inoltre, abbiamo visto, come anche gli Apostoli Gesù li ha scelti in numero di 12: come 12 furono i figli di Giacobbe, e le 12 Tribù  di Israele (Gen 35, 23s), ma è interessante notare, come il Collegio Apostolico, dopo il Tradimento e la morte di Giuda, si sia preoccupato di ristabilire subito, il numero 12, con l'elezione di Mattia. Infine, va precisato che il 12 (ma non i suoi multipli!), rimane fondamentale, anche in senso "Escatologico!" Già nell'Antico Testamento, il Profeta Ezechiele, immagina nella "Nuova Gerusalemme", una grande cinta muraria con 12 porte (Ez 48, 31- 35), stesso numero delle Tribù di Israele, che in quel momento stava conoscendo la tristezza della deportazione, e la distruzione del Tempio, per mano dei Babilonesi. Ogni porta, poi, avrà il nome di ognuna delle Tribù di Israele, e la Nuova Gerusalemme Celeste, si chiamerà: "Là è il Signore" (Ap 21,1-27), come a dire, proprio all'interno di quelle Mura, Dio è lì, dove, attraverso il passaggio di quelle 12 porte, tutti i figli di Israele potranno riunirsi: "Egli abiterà con loro ed essi saranno suoi popoli ed egli sarà il Dio con loro, il loro Dio" (Ap 21, 3b). Con l'Auspicio di far parte anche noi, un giorno, della Gerusalemme Celeste, auguro a voi tutti, una serena giornata.


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 20/01/2024

Pubblicità

Concerto in Concattedrale sulle note della banda musicale

Cariati: Concerto in Concattedrale sulle note della banda musicale

Cosenza, 20/01/2024
di A cura della Concattedrale di Cariati

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it