We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Capitale Italiana Cultura 26, Caruso: Non siamo stati ammessi alla finale, ma prosegue nostro cammino


“Termina la corsa di Cosenza per accaparrarsi l’ambito titolo di Capitale Italiana della Cultura 2026, ma prosegue dritto e determinato il Piano Strategico della Cultura che abbiamo messo in campo per una rinascita socio-culturale ed economica di Cosenza e del suo territorio”. Lo afferma il sindaco Franz Caruso dopo aver appreso la decisione assunta dalla Giuria per la selezione della città Capitale italiana della Cultura 2026, che ha escluso Cosenza dalla fase finale.

“La notizia mi ha molto amareggiato perché è stato messo in campo un progetto importante e valido – prosegue il sindaco Franz Caruso -  in cui abbiamo creduto in tanti e che è stato sostenuto fortemente da ampi settori della società civile, da tantissime Istituzioni ed organismi socio/culturali e dalla classe dirigente calabrese, compresi i nostri parlamentari, molti di centro destra. Ringrazio tutti ed a tutti rivolgo l’invito a proseguire a sostenere il cammino di rinascita di Cosenza che comunque non si arresta. Al contrario, ripartendo dal dossier “Dai sogni ai segni”, andremo avanti spediti per imprimere una svolta radicale, di qualità e di prestigio, nella nostra città e per la nostra comunità. Ed, infatti, il progetto di candidatura di Cosenza a Capitale della Cultura 2026 è partito dai tanti segni di cambiamento già visibili e tangibili sul nostro territorio, frutto della grande attività di co-progettazione condotta in preparazione ai finanziamenti CIS, di Agenda Urbana, del PNRR e dei Contratti di Quartiere che stanno per cambiare il volto della città, partendo dalla riqualificazione edilizia, sociale e culturale del suo Centro Storico e delle sue periferie. Segni che ci hanno fatto accarezzare un sogno che, nonostante il fermo della candidatura, va avanti per essere realizzato. Ed, infatti, la nostra aspirazione è quella di rinverdire nel nostro territorio culturalmente vocato, quel clima di forte impulso e fermento intellettuale, vivace e dinamico, che ne hanno fatto l'Atene della Calabria, la città di Telesio e dell'Accademia cosentina, per proiettarci nella nuova dimensione di porta del Mediterraneo verso l’Europa, assegnataci naturalmente dalla posizione strategica che occupa il territorio, posto  al centro del Mediterraneo, appunto”.

“Porteremo avanti la sfida – conclude il sindaco Franz Caruso – seguendo la strategia della rinascita co-progettata e co-organizzata con i cittadini e gli stakeholders locali preparando la strada ad un futuro diverso per una comunità che deve trovare proprio nella cultura la leva di inclusione sociale e il volàno per il suo sviluppo”.

 


di Redazione | 15/12/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it