We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Gesù, un amico da seguire


di DON MICHELE ROMANO - Nelle riflessioni di questi ultimi giorni, abbiamo cercato di comprendere meglio, il ruolo di Gesù nella nostra vita: come l'Amico da "Conoscere", e da "Amare". Oggi meditiamo sulla importanza della sua Sequela: "Un Amico da "Seguire"! Certo Gesù, è un amico diverso dagli altri, non lo possiamo vedere fisicamente, ma lo possiamo sempre "incontrare" nella nostra interiorità: Con la Preghiera e l'Ascolto della sua Parola; Nel volto dei nostri fratelli soprattutto quelli più poveri e sfortunati: "Quello che fate a loro..., lo fate a me" (M 25, 31-46); Nei Sacramenti, in particolare nella Confessione e nella Santa Comunione. Gesù dimostra di essere nostro vero Amico perché, non solo ci conosce come nessun altro, ma vuole sempre il nostro bene, ci ascolta nelle nostre necessità, ci accoglie così come siamo, e si prende cura di ognuno di noi! Quanti esempi, nei Vangeli, lo testimoniano: Simone il fariseo e la peccatrice (Lc 7, 36-50); L'Adultera (Gv 8,
1, 11): Il malcapitato, soccorso dal Samaritano (Lc 10, 25-37); Le sue stesse Relazioni con gli Apostoli, che lo hanno persino abbandonato, tradito, rinnegato, e che Lui ha sempre perdonato, e ri-accolto (Anche se giuda non ce l'ha fatta!); Folle oceaniche, per le quali ha sentito sempre una grande compassione (Mc 6 30 44), ecc.! L'attenzione di Gesù ai bisogni di chi incontra, è basata sull'Ascolto, e si traduce nel prendersi cura di ogni necessità: "Che cosa volete che io faccia per voi?" (Gv 10, 36). Seguire Gesù, è imitare un Dio che, anche quando pecchiamo, Lui ci dimostra il suo Amore col Perdono, e sembra dirci: "Io vi amo, amate anche voi; Io vi perdono, imparate a perdonare anche voi!" ("Rimetti a noi i nostri debiti, come anche noi li rimettiamo (Sempre "Utinam!") ai nostri debitori". Un Amico, Gesù, che vuole sempre aiutarci a migliorare la nostra vita, e a saper "crescere", stimolandoci ad  andare avanti, sapendo affrontare e gestire, anche le nostre paure e difficoltà! Per noi cristiani, seguire Gesù:- È "comunione spirituale", perché "siamo concittadini dei santi e familiari di Dio" (Ef 2, 19); È "comunione efficace" per il servizio: Gesù stesso "inviò i discepoli in coppia, e non da soli" (Mc 6, 7);
È comunione vitale con Cristo : "Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro" (Mc 18, 20). L'Amore  e l'Amicizia, sono la gioia più grande della vita, segno anche della presenza di Dio nel nostro mondo. L'Amicizia con Cristo, poi, è assai preziosa, perché solo Lui può soddisfare le esigenze della nostra Anima, ed il suo Regno, è l'unica cosa per cui valga la pena di vivere!
Ora, prima di salutarci, perché oggi si conclude il mese dedicato al Cuore di Gesù, ed a Dio piacendo, riprenderemo le nostre riflessioni quotidiane, a settembre (così non vi "stresso" per luglio e agosto, tempo di meritato riposo). Ma dicevo, sento il bisogno di ringraziarvi, per il tempo di lettura che mi avete dedicato, leggendo questi miei piccoli approfondimenti. Sperando che almeno qualcuno (Certo, mi illudo, se dico "tutti"), ne abbia tratto qualche, anche se pur piccolo, giovamento conoscitivo e/o spirituale. Ci ritroveremo soltanto, per il commento biblico Domenicale al Vangelo. Grazie, e, a tutti, una serena giornata, con il Cuore di Gesù.


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 30/06/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it