We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Presentato il lavoro di ricerca di Carlino su Crosia Storia e vicende di un grande Ducato


La sala consiliare della delegazione comunale di Mirto ha ospitato la conferenza di presentazione di un lavoro editoriale, che riguarda direttamente la cittadina ionica. È frutto di una ricerca storica portata avanti negli anni da Franco Emilio Carlino, docente, autore e socio corrispondente dell’Accademia Cosentina. “Crosia. Storia e vicende di un grande Ducato. (I Mandatoriccio e le loro cinque terre)”, questi rispettivamente titolo e sottotitolo del volume dato alle stampe e pubblicato per i tipi di Luigi Pellegrini editore. Un lavoro arricchito da una ricca documentazione fotografica, dal saluto degli amministratori locali di Crosia, Antonio Russo e Paola Nigro, dalla prefazione di Pierpaolo Cetera e dalla poesia “Al Castello” della  moglie dell’autore, Franca Civale. Il compito di introdurre e coordinare la manifestazione  è toccato ad Antonio Iapichino, sociologo e giornalista. Quest’ ultimo, ha delineato come carattere peculiare del libro, l’essere policentrico. Iapichino ha asserito che il volume non si riferisce solo alle vicende storiche della famiglia Mandatoriccio, ma contiene anche episodi di valenza antropologica. L’iniziativa socio – culturale, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crosia, è stata seguita da una folta e attenta platea. Il sindaco di Crosia, Antonio Russo, nei portare i saluti dell’esecutivo comunale, ha tracciato delle pennellate sulle origini della cittadina. L’assessore alla Cultura, Paola Nigro, che si è prodigata nell’organizzazione dell’evento, fra l’altro, ha dato voce  all’ultima discendente della famiglia Toscano Mandatoriccio, con la lettura di alcune riflessioni scritte dalla signora Angela Toscano Mandatoriccio in Mascaro, presente in sala. Marta Pellegrino, direttore editoriale dell’omonima casa editrice che ha pubblicato il libro di Carlino, ha messo in risalto l’attività svolta dallo storico, che consiste proprio nel creare cultura, facendo diventare sempre più profonde le radici della comunità, esaltandone le bellezze. Pierpaolo Cetera, storico e studioso, oltre a delineare la strutturazione del  libro e a enunciarne i contenuti dei vari capitoli, in tutto 6, sviluppati in 374 pagine, con  ricco indice onomastico e toponomastico,  ha sottolineato che Carlino ha sempre visto il suo lavoro come un’azione funzionale a creare nuove aspirazioni alle future generazione. Cetera  ha concluso con il ricordare le parole di Cicerone per sottolineare la funzione della storia, come testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria e maestra della vita. Durante la serata la platea è stata deliziata dalle note musicali del fisarmonicista Simone Graziano. Franco Emilio Carlino ha affascinato la platea parlando, anche, delle vicende sentimentali dei componenti della famiglia dei Mandatoriccio, i quali, sebbene siano stati grandi amministratori, soffrivano le pene d’amore. La serata è terminata, con un afflato  di speranza, vale a dire, che i sogni si possono realizzare.


di Redazione | 29/03/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it