We're sorry but our site requires JavaScript.

 


San Fili (Cosenza) - I Guerra mondiale, Comune inaugura targa con bollettino vittoria dell’Italia


L'Amministrazione comunale di San Fili, guidata dalla sindaca Linda Cribari, ha inaugurato la targa riportante il bollettino della vittoria dell'Italia nella prima Guerra mondiale. “La Repubblica riconosce il giorno 17 marzo, data della proclamazione in Torino, nell'anno 1861, dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera, allo scopo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l'identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica”.

In occasione di questa importante ricorrenza, il Generale di Corpo d'Armata, Giuseppenicola Tota, Comandante del Comando Forze Operative Sud, ha donato all'Ente, la Targa in Bronzo, riportante il Bollettino della Vittoria dell'Italia nella I Guerra Mondiale, a firma del Maresciallo Supremo, Comandante d'Italia, Armando Diaz, di inestimabile valore storico, di cui potrà fregiarsi tutta la comunità sanfilese.

Hanno presenziato alla solenne cerimonia di Inaugurazione: il Colonnello, Francesco Ferrara, Comandante del I Reggimento Bersaglieri di Cosenza, il Capitano Mariachiara Soldano, Comandante della Compagnia Carabinieri di Rende, Il Maresciallo Rocco Salerno, Comandante del Comando Stazione Carabinieri di San Fili, Don Francesco Perrone, la Dirigente Scolastica dell'IC San Fili, Prof.ssa Mariateresa Di Guglielmo.

La Repubblica, per scelta degli italiani, è la massima espressione dell'Unità Nazionale e l'Inno e la Bandiera sono i simboli più cari e riconosciuti della nostra Patria. La Costituzione resta la nostra bussola, il suo rispetto il nostro primario dovere.

“La ricorrenza – ha commentato la sindaca Cribari - è stata occasione di riflessione e confronto, perché il passato ci aiuti a comprendere il significato del presente e del nostro ruolo di adulti, di politici di educatori, di responsabili dell'oggi e di costruttori di destini. Coltivare la Memoria significa comprendere l'inestimabile ricchezza morale che ci hanno trasmesso le giovani vite spezzate dalla guerra e rappresenta, per tutti noi, lo stimolo più profondo ed autentico per adempiere ai nostri doveri di cittadine e cittadini d'Italia e d'Europa, che credono nella solidarietà e nella convivenza libera e pacifica fra i popoli.

Il tricolore, espressione della nostra storia, riassume i naturali Diritti dell'Uomo: Libertà, Giustizia, Uguaglianza, fratellanza, solidarietà, senza i quali non ci può essere dignità, democrazia e progresso.

L'inno rappresenta un altro simbolo importante dell'Unità, scritto da Goffredo Mameli, musicato da Michele Novaro, nel 1847.

In essi si riassumono le aspirazioni del popolo italiano, la volontà di chi crede nella propria nazione, volta al progresso materiale e spirituale, dove la morale e l'etica siano guida costante per un'esistenza felice e operosa”. All’amministratrice locale non sono mancate parole di ringraziamento verso l'Associazione Nazionale Bersaglieri - Sezione di Cosenza; l'Associazione Nazionale Carabinieri - Sezioni Cosenza e San Fili; l'Istituto del Nastro Azzurro...fra combattenti decorati al Valor Militare; gli Agenti di Polizia Municipale, Michele Arena, Mauro Zangari, Gianfranco Chiappetta e Carlo Spizzirri; le Classi 1A, 2A, 2B e 3A, della Scuola Secondaria di I Grado, IC San Fili, unitamente al Corpo Docente; i Consiglieri Alfredo Lo Feudo e Riccardo Palazzo, per l'impegno personale profuso nell'organizzazione dell'evento, l'Amministrazione Comunale, i tirocinanti e percettori del reddito di cittadinanza, per la realizzazione dei lavori di messa in posa della targa e verso tutto il pubblico intervenuto.


di Redazione | 18/03/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it