We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - I libri ci permettono di cogliere nuovi spunti già dentro di noi


di LETIZIA GUAGLIARDI -  È quello che è successo lo scorso 11 agosto a Caloveto, alla conferenza di presentazione del mio nuovo romanzo “Ti scrivo per abbracciarti”. Una serata che ci ha visti tutti coinvolti nelle storie di Beatrice e di Camilla perché loro ci hanno confermato che siamo tutti connessi, tutti accomunati da esperienze simili e che, pertanto, possiamo aiutarci l’un l’altro.

Alcuni brani che Maria Antonietta Ruperto ha letto in modo da far vibrare in ognuno di noi cose vissute, magari ignorate o accantonate di proposito, sono stati la spinta per esprimere degli spunti di riflessione davvero interessanti, per far emergere pensieri già pensati ma mai detti e per frantumare un pezzetto del “mare ghiacciato che è dentro di noi“, come diceva Kafka.

Il “Caffè e Parole” di Domenico Madeo, in piazza della Rimembranza, è diventato un piacevole caffè letterario in cui ci siamo sentiti accolti a avvolti in un’atmosfera serena e, nello stesso tempo, carica di energia positiva che ci ha ricordato che la magia dei libri, quando ne parliamo, è questa: farci incontrare, dialogare, conoscere e continuare, nel tempo, a condividere ciò che le loro storie ci ispirano.

Emozionante l’intervento di Rossana Zito, così giovane e già così consapevole del potere della scrittura. Le sue parole hanno colpito le persone presenti perché, forse, già in molti risuonavano in qualche zona profonda del loro essere ma mai fatte affiorare in superficie.

Molto diretti e utili gli interventi del vicesindaco Francesco Salatino, dell’assessore alla cultura Paolo Laurenzano, del Presidente della Proloco Fabrizio Zicarelli e dell’assistente sociale Aurelia Campana. Ognuno di loro ha aggiunto un contributo prezioso perché hanno condiviso esperienze professionali e anche personali creando, a tratti, dei momenti molto commoventi.

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto uno strumento ottico offerto al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso” (Marcel Proust).

Anche stavolta sono grata per questa bella opportunità. Sono grata ai miei libri perché creano le occasioni di incontro. Sono grata alle persone che organizzano eventi come questo. Sono grata alle persone nuove che incontro durante queste esperienze. Sono grata, soprattutto, a Dio perché mi dà la forza, l’entusiasmo e la passione per continuare a camminare su questo sentiero. Buone vacanze!


di Letizia Guagliardi | 17/08/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it