We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - La regola d'oro


di DON MICHELE ROMANO - Nel brano Evangelico di oggi (Mt 7, 6. 12-14), Gesù ci fa tre raccomandazioni : 1) - "Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci" (v 6a), un contrasto stridente, in cui i "Beni" sono associati alle "perle" e alle "cose sante", e d'altra parte, i "cani" e i "porci", a ciò che è impuro. 2) - La seconda raccomandazione, è la cosiddetta "Regola d'oro": "Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro" (v 12), compendio di tutto ciò che la Legge e i Profeti raccomandavano, come due rami di un unico albero: l'amore al prossimo, che presuppone l'amore di Dio, che ne è la sorgente. Infine, "La porta stretta": "Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione e molti sono quelli che ti entrano" (v 13). Chiediamoci: Cos'è questa "porta stretta", e perché in tanti non la trovano? Certamente non è un passaggio  riservato ai più bravi o per pochi eletti. No, certamente. Gesù vuole che tutti possiamo entrare nella Vita. Certo il passaggio è "stretto", 
angusto, ma aperto a tutti. Tuttavia è "stretto", occorre tanto sforzo per entrarvi (In Luca 13,24 - troviamo proprio il verbo "sforzatevi", in greco "agonistès", che ci rimanda alla lotta suprema dell'agonia), è la Via della Croce che richiede impegno, abnegazione, mortificazione di ogni apparenza esteriore, con la conseguente disistima del mondo. Chiediamo al Signore, di preservarci dalle facili illusioni, che le porte e le vie più larghe e spaziose, siano quelle da imboccare, da percorrere per realizzare i nostri itinerari spirituali. Così non è. Non per nulla Gesù, usando le Parabole, ci dirà che "il Regno dei Cieli, è simile a un tesoro nascosto..., ad una perla di grande valore" (Mt 13, 44-45). Occorre quindi, una assidua "ricerca"( "Cercate il Regno di Dio, anzitutto..."), ma ancor prima, occorre una interiore illuminazione dello Spirito, che ci rende capaci di saper "valutare" e "scegliere"! Diversamente, saremo ancora causa del rammarico e dell'amarezza di Gesù: "Quanto pochi sono quelli che la trovano" (v 14b). Gesù con la sua morte e Risurrezione, si propone a noi, quale "Via" da seguire, per entrare a far parte del suo Regno. Chiediamoci: Noi tutti, ci lasciamo guidare ed "attirare" dalla via "stretta" ed esigente del Vangelo? Oppure, seguiamo la strada larga e facile, che consiste nel cedere ad una mentalità edonistica ed egoistica, oggi imperante, che ci porta a soddisfare ogni nostro desiderio, incuranti dell'eterna dannazione? Che la Sapienza della Croce, illumini la nostra vita, ed accogliamo quando il Signore Gesù ci ha detto, per il bene nostro e dei fratelli. Una serena giornata


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 21/06/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it