We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Altomonte (Cosenza) - Prevenzione, 300 vaccini antinfluenzali. Sindaco: Esempio virtuoso di welfare partecipato


Prevenzione Covid, nel quadro del, progetto Altomonte 2000 – Città della Prevenzione sono stati effettuati 300 vaccini antinfluenzali su ultrasessantenni e soggetti affetti da patologie croniche. È la prima iniziativa del genere in Calabria. A darne notizia è l’assessore alla sanità Emilia Romeo informando con il Sindaco Gianpietro Coppola che nel quadro dell’impegno portato avanti dall’Esecutivo per garantire sempre maggiori e migliori servizi al cittadino anche questo programma è destinato alla salvaguardia ed alla tutela della salute pubblica. A nome dell’Amministrazione Comunale la Romeo coglie inoltre l’occasione per ringraziare i medici Antonio Pio d’Ingianna e Giancarlo Verta per il coordinamento delle attività ospitate nei giorni scorsi nel Palazzetto dello sport. È stato indispensabile – ricorda – il supporto degli infermieri volontari Francesco Marsico e Giuseppe Pacienza, della Protezione Civile, dei Giovani Volontari Altomonte (GVA) e dei vigili urbani. Per la calendarizzazione della seconda giornata è stato chiesto all'Asp l’invio di ulteriori vaccini per gli aventi diritto. Questa piccola iniziativa – spiega il Primo Cittadino – rappresenta certamente una buona prassi amministrativa e riprende le tante cose già fatte negli scorsi anni con il progetto Altomonte 2000 Città del benessere – Premio Alesini di Cittadinanza attiva nel 2008 come miglior esempio di welfare partecipato in Italia. L’attività svolta – aggiunge – presenta diversi aspetti positivi: evita gli assembramenti di anziani e persone a rischio negli studi medici, permette di eliminare lunghe attese agli altri pazienti che si recano dai medici di famiglia per altri motivi, promuove senso di comunità e solidarietà intorno ad un tema tanto dibattuto come quello dei vaccini, rende il territorio protagonista di scelte e percorsi nuovi in risposta a nuove problematiche. È un esempio – conclude Coppola, ringraziando l’assessore Romeo e quanti hanno attivamente collaborato al progetto – di come con la sinergia ne sia possibile risolvere grossi problemi. È su queste cose noi sindaci vorremmo essere ascoltati e seguiti di più da chi gestisce oggi la sanità ai diversi livelli. Non vuoti programmi che non si realizzano mai, ma piccole azioni concrete ogni giorno.


di Redazione | 30/10/2020

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it