We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Catanzaro (Catanzaro) - Ufficio scolastico Regionale, gli auguri di buona Pasqua del Direttore Generale, Francesco Mercurio


<<Carissimi, questi  primi giorni di primavera insieme all’aria nuova ci portano  una Pasqua speciale, o meglio, direi unica. E’ la prima Pasqua che, dopo la rinuncia al Pontificato da parte di Benedetto  XVI, riceviamo la benedizione dal Papa “venuto dall’altra parte del mondo”, che ha scelto di chiamarsi  Francesco. La Pasqua  racchiude nella sua dimensione teologica e civile  il concetto  del “passare oltre (pascha in greco e latino)”, ovvero  l’idea primaria della cultura occidentale, quella di una società/comunità di persone che operano  per la costruzione del “bene comune”. Lo stesso significato etimologico di “passaggio”  rievoca a ciascuna persona, sia essa laica che credente, l’assunzione d’impegno a migliorare se stessa e la società con l’operatività delle proprie competenze e delle proprie azioni al servizio dell’uomo, indipendentemente dalle sue idee, dalle sue appartenenze, dalla sua storia e dalle sue condizioni sociali, culturali e soggettive. In questo principio etico/valoriale e civile di “cambiamento” e di “progresso” della persona umana si inserisce la funzione educativa e formativa della scuola che è chiamata a “fare passare” ogni individuo affidatole dall’eteronomia all’autonomia. Queste considerazioni vogliono rappresentare un auspicio ed una speranza che la scuola e la società calabresi possano progredire nella cultura, nella concordia, nel progresso umano e socio/economico, nel rispetto/dialogo delle diversità, necessari ed utili per potere affrontare, in questo nuovo millennio, le sfide della conoscenza e delle tecnologie che richiedono, soprattutto alle nuove generazioni, oggi inserite nel sistema educativo formale/scuola, capacità intellettive ed organizzativo/relazionali complesse e perspicaci e di ampia interazione tra i saperi emergenti. Il tempo in cui viviamo, così faticoso,  incerto, disorientato,  ha bisogno soprattutto di speranza, quasi un’educazione alla speranza. Il presente che stiamo vivendo, così pieno di incertezze, di tribolazioni, può essere vissuto con saggia e cosciente consapevolezza critica e progettualità riformatrice  della realtà multiforme del mondo globale e complesso, solo se ha la prospettiva di un futuro, tale da meritare la fatica di incamminarsi verso di esso. In verità, gli avvenimenti dei nostri giorni,  suscitano  vivo  interesse tra milioni di giovani, provocano discussioni e muovono ad un’attenta riflessione, portandoci a scrutare sempre più da vicino la realtà e ad interpretare la voce delle nuove generazioni  e le loro richieste  amplificate dagli strumenti tecnologici e dalle dinamiche dei social media. Di fronte ai  repentini e importanti cambiamenti dei nostri giorni, cosa fa la Scuola? La comunità educativa, come luogo di crescita e di cambiamento, con i suoi valori   sostiene la creatività, l’energia e l’idealismo dei giovani, è capace di generare, di rinnovarsi, ed è in grado, magistralmente, di gettare  nuova semente per un futuro sociale più chiaro e sereno. Con l’impegno costante e sinergico di tutti i suoi operatori, attraverso il patrimonio di valori forti e radicati, la Scuola, si candida, sempre di più, a sostenere ed orientare le generazioni successive per farle diventare cittadini del mondo. Con questa consapevolezza, rivolgo a tutto il personale della Scuola, agli studenti e alle loro famiglie  ed ai soggetti istituzionali coinvolti nei processi formativi delle nuove generazioni  l’augurio di una  Pasqua serena e produttiva  di cambiamenti  positivi ed utili  per ciascuno e per l’intera comunità in cui viviamo, ribadendo l’impegno mio e di tutto l’Ufficio Scolastico Regionale a continuare a formare le giovani generazioni  perché possano essere autonome nelle loro scelte, competenti nella vita sociale e civile, capaci di interpretare il nostro Tempo e di dare il loro contributo di idee e d’impegno nella comunità in cui operano e vivono>>.

di Redazione | 01/04/2013

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it