We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - La Notte Bizantina ha riscosso un grosso successo di pubblico


Grande successo e grossa partecipazione di pubblico ha riscosso la Notte Bizantina svoltasi ieri sera nel centro storico e organizzata dall’Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Rossano, diretto dalla dottoressa Antonella Converso e dalla Proloco cittadina. Al turista e al visitatore il centro storico è apparso illuminato a festa, con luminarie accattivanti, pieno di gente e molto accogliente. L’evento si è aperto con il concerto di Musica antica al teatro Paolella dove si sono esibiti B. Viscovo, D. D’Ambrosio, M. Pisani e A. Brunetti. La manifestazione ha visto, poi, l’esibizione del  gruppo folcloristico “Tarantover” di Longobucco che in piazza SS. Anargiri ha proposto dei balli tipici calabresi coinvolgendo anche i passanti in danze e balli sfrenati. Nel chiostro di palazzo S. Bernardino, invece,  i musicisti e i ballerini dell’Art Music tango Quartet  hanno proposto il tango delle milonghe argentine interpretato da F. Panei e E. Petruzzi in maniera impeccabile, sinuosa e seducente. Il tutto contornato dai trampolieri, dai pupazzi Disney e dai mangiafuoco della “Sbaraonda”, dal mercatino dell’artiginato in via Plebiscito,  dagli stand gastronomici che hanno proposto panini con la salsiccia caldi e prodotti tipici calabresi crudi e cotti per l’occasione e, dalla musica della Banda musicale “Città di Morano Calabro”. I partecipanti hanno potuto visitare ed apprezzare anche i presepi artigianali della Città dei Presepi che quest’anno sono stati allestiti da scuole, associazioni, sodalizi e cittadini in un percorso che si estende da via S. Giacomo, Via Fontana, via Teatro, piazza Matteotti, piazza SS. Anargiri, piazza Steri, via Plebiscito fino a  palazzo San Bernardino. I presepi creati con i materiali più disparati, dalla lana a gomitoli, dalla pasta al polistirolo dalle viti ai bulloni sono stati molto apprezzati per la fantasia e le ottime capacità di realizzazione. I cittadini hanno potuto visitare anche le chiese e il Museo Diocesano rimasti aperte fino alle 24, grazie alla cortese disponibilità della Diocesi. Una grande novità è stata l’apertura ufficiale del Museo Multimediale del Bizantino che contiene un touch screan  e un televisore che illustrano le caratteristiche del periodo bizantino,  dei costumi dell’epoca bizantina ideati dalla costumista Annalisa Di Piero e dalle sarte dell’Associazione “Creare insieme con fantasia” ed uno scriptorium in legno dell’epoca Bizantina. Anche questa nuova opera, inserita nel Parco tematico del Bizantino , creata con i fondi  del Pit “Alto Jonio Casentino” è stata giudicata positivamente dai rossanese e dai visitatori che hanno apprezzato il connubio fra l’antico (vestiti e scriptorium) e il moderno (touch screan e tv ad alta definizione). Sono stati apprezzati anche i mosaici raffiguranti il Codex Purpureo e l’icona dell’Achiropita creati dal professore Isidoro Esposito.   Anche questo evento di musica,  spettacolo e cultura- hanno dichiarato il Sindaco Filareto e l’Assessore al Turismo Antonella Converso- è riuscito nel migliore dei modi e ci ha dimostrato come con il lavoro sinergico di Istituzioni, associazioni commercianti e cittadini, anche le novità possono essere apprezzate e diventare consuete.

di Redazione | 30/12/2010

Pubblicità

cinema teatro sanmarco rossano vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile Il libro...mio amico 2017


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it