We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Paludi (Cosenza) - Olio nuovo, momento di interazione in piazza


Se, oggi, sono le istituzioni a credere e investire insieme su marcatori identitari distintivi come l’extravergine e più in generale la cultura ed economia millenarie dell’ulivo, allora è più che probabile che a fare altrettanto siano e saranno anche le comunità, la famiglie, i cittadini. È quanto ha dichiarato il Sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, coordinatore regionale dell’associazione nazionale delle Città dell’Olio, chiudendo il riuscito e partecipato momento di anteprima della terza edizione nazionale della Camminata tra gli ulivi, promosso con la locale Amministrazione comunale, insieme a Coldiretti e alla Pro loco e ospitata a Paludi, dove ha sede un importante sito archeologico di architettura militare d’epoca greca. Al dibattito in Piazza B. Croce, dal titolo Educazione alimentare, sfida culturale ed economica dei territori, coordinati da Lenin Montesanto responsabile della Rete Siamo Tutti Co-produttori di Otto Torri sullo Jonio, oltre a Stasi, sono intervenuti il collega di Paludi Stefano Graziano che ha rimarcato il valore non solo culturale ma economico e strategico del ritorno alla terra ed all’entroterra delle nuove generazioni; il responsabile di zona della Coldiretti Gino Vulcano che, tra le altre cose, si è soffermato sul valore storico di marcatore identitario e di icona di biodiversità; Enrico Parisi, Presidente regionale Coldiretti Giovani Impresa per il quale la vera sfida economica dei territori e del Sudin particolare rispetto alla propria identità passa attraverso una maggiore consapevolezza da parte di tutti; la nutrizionista Manuela Brunetti ed il sommelier Giuseppe Palmieri che hanno sia esaltato caratteristiche, proprietà e benefici dell’extravergine, sia sfatato falsi miti sull’uso o non uso dell’extravergine, invitando tutti a riappropriarsi di questo autentico e salutare oro verde. Infine, il Presidente della Coldiretti Rossano Cariati Antonello Fonsi che ha evidenziato come la grande questione aperta in Calabria, in tema di ulivo, resta il troppo basso tasso di imbottigliamento. Ad anticipare l’interessante confronto in piazza, al quale hanno portato il loro contributo diverse testimonianze, tra le quali quella di Nicola Abruzzese (Legambiente) e di Cesare Anselmi (Slow Food), sono state le visite guidate al Museo dell'arte contadina presso il centro polivalente e al frantoio tradizionale “Nicoletti”. 


di Redazione | 07/11/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it