We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Egitto chiama Calabria: in città l’addetto culturale dell’Ambasciata d’Egitto propone iniziative culturali e scientifiche


In Calabria per un tour istituzionale nei borghi della Sapienza istituiti da ISCAPI, il consigliere culturale dell’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto, professore Taha Mattar, accompagnato dal Presidente ISCAPI Salvatore La Porta, - riferisce una nota dell’Ufficio stampa el comune di Cosenza - ha incontrato nella sede municipale l’Assessore al turismo e centro storico Marco Ambrogio insieme all’avvocato Antonio Ciacco, consigliere d’amministrazione della Biblioteca Civica, ed al Direttore artistico del teatro Rendano Antonello Antonante. “Cosenza è il centro di coordinamento delle scuole della Sapienza del Pitagora Mundus – è la presentazione di La Porta – e come tale assume una importanza strategica, legata poi alla sua valenza di capoluogo culturale della Calabria”. Una consapevolezza che evidentemente già appartiene all’autorevole rappresentante della Repubblica d’Egitto che ha approcciato gli amministratori di Palazzo dei Bruzi con una serie di proposte concrete, finalizzate alla realizzazione di progetti di cooperazione. La premessa sta nel grande interesse che gli studenti egiziani – 40 ne sono già a Cosenza con borse di studio dell’Iscapi – nutrono per la lingua e la cultura italiana. “Abbiamo molti aspetti in comune  – afferma il professore Mattar – e vorremmo farne patrimonio da condividere reciprocamente”. Gli interessi dell’Egitto verso l’Italia vanno dal piano strettamente culturale a quello artistico, dall’archeologico al didattico, dal produttivo allo scientifico e tecnologico.” Taha Mattar espone subito la sua proposta di programma che parla di una settimana da dedicare alla conoscenza della cultura egiziana così come dell’organizzazione del Forum delle Scienze, appuntamento molto ricercato, che il consigliere culturale d’Egitto vorrebbe per il dicembre  2010 tenere in Calabria. È un feeling reciproco quello che si crea nell’incontro. L’assessore Marco Ambrogio si dichiara  ben lieto di attivare la collaborazione richiesta, sottolinea gli aspetti storici della città di Cosenza evidenziando la volontà di concentrare l’attenzione sulla parte antica della città. L’Amministratore inoltre accoglie con favore l’idea di lavorare in rete anche con l’istituzione didattica e scientifica più prestigiosa del nostro territorio, che è l’Università della Calabria, con la quale – informa contestualmente il consigliere culturale egiziano – si è già in fase di formalizzazione di un protocollo a livello scientifico. Sul piano propositivo si inserisce il consigliere della Civica Antonio Ciacco che - richiamando la volontà della prestigiosa istituzione culturale cittadina di partecipare alle giornate europee per la salvaguardia e promozione del patrimonio culturale del 25 e 26 settembre – lancia l’idea di fare di quella occasione un primo momento di scambio con la cultura egiziana. Ne scaturisce la possibilità di ospitare una mostra della Biblioteca Alessandrina e momenti di spettacolo di teatro e folklore egiziano, ospitando una prima rappresentanza studentesca egiziana. La strada della collaborazione è dunque aperta e seguirà un percorso fatto di scambi di conoscenze. “Sono quelle la vera ricchezza di un popolo” – chiosa Mattar. All’orizzonte, poi, l’obiettivo più ambizioso con il quale conclude La Porta, che è la realizzazione nel centro storico di una casa delle lingue, anche di quelle arabe, che di fatto inserirebbe Cosenza in un circuito culturale internazionale.    

di Redazione | 16/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it