We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Nuovo attentato ai danni del tabacchino


di FRANCESCO MADEO - Ennesimo attentato ai danni di una tabaccheria sita lungo il centralissimo Corso Colombo a Longobucco. Ignoti, servendosi probabilmente di una bomba carta, hanno fatto saltare il dispositivo per il rifornimento automatico di sigarette posto all’esterno dal negozio. E’ il quarto attentato, nel corso degli ultimi mesi, che si registra nei confronti dello stesso esercizio commerciale. I danni, conseguenti all’atto criminoso,  hanno interessato fortunatamente solo il distributore automatico risparmiando l’interno del negozio così come era accaduto le volte precedenti. Il forte boato è stato avvertito distintamente in molte zone del paese. Paura per gli abitanti residenti lungo il corso Colombo che hanno immediatamente avvertito il proprietario dell’esercizio commerciale, persona conosciuta e stimata in paese e ciò rende ancora più incomprensibile il perché di tale accanimento. La forte deflagrazione ha mandato in pezzi il distributore i cui pezzi sono stati scaraventati a una decina di metri di distanza. Nei precedenti attentati erano stati notevoli i danni subiti dalla tabaccheria, vetrine in frantumi, danneggiamento dell’impianto elettrico e danni anche alle porte e all’interno del locale. Il titolare della tabaccheria, a seguito dei precedenti episodi aveva fatto installare delle telecamere al fine di prevenire ogni altro atto. Le indagini sono condotte di Carabinieri della locale caserma. Il sindaco Luigi Stasi ha immediatamente condannato l’accaduto. “I ripetuti attentati a danno della tabaccheria – ha dichiarato - non possono essere più tollerati e sopportati. L’azione di pochi delinquenti non può minare la tranquillità e offuscare l’immagine della nostra cittadina”. A seguito di altri episodi delinquenziali verificatisi negli ultimi tempi nella cittadina silana si era svolto un consiglio comunale, aperto ai cittadini e alle forze politiche e sociali, per discutere della situazione sicurezza sul territorio comunale. Uguale condanna è stata anche espressa da Eugenio Celestino, capogruppo consiliare di opposizione. “Il Gruppo Per Longobucco Centro e frazioni condanna fermamente l'ennesimo atto intimidatorio e criminale perpetrato ai danni della tabaccheria. Ai proprietari va la nostra totale vicinanza e solidarietà. C'è bisogno però, arrivati a questo punto, di andare oltre le parole e le promesse di impegno e intervenire concretamente al fine di garantire alla famiglia interessata e a tutti i commercianti e gli imprenditori che operano a Longobucco, di poter svolgere le loro attività in un paese in cui vige il rispetto e la legge”.  

di Francesco Madeo | 22/11/2013

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it