We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Opposizioni: polemica sulla "delega al lavoro che non c'è"


di FRANCESCO MADEO -  Le deleghe ai nuovi assessori comunali e il Lavoro sono il primo terreno di scontro tra la nuova amministrazione comunale del sindaco Luigi Stasi e i due consiglieri di opposizione Eugenio Celestino e Lara Grillo “Per Longobucco centro e Frazioni”. “L’Amministrazione comunale senza delega al Lavoro”. E’ il titolo del manifesto con cui si attacca il rieletto primo cittadino. “Distratto dai festeggiamenti o da chissà quali pensieri –scrivono i consiglieri di opposizione- il Sindaco Stasi "dimentica" nell'insediamento del Consiglio Comunale e nella nomina della nuova giunta di dare o di tener per se l'importante delega al lavoro o alle politiche occupazionali. Non sappiamo se volente o nolente "dimentica" anche di costituire il tanto desiderato ed agognato gruppo consiliare del Pd. Comincia proprio male questa seconda consiliatura Stasi...peggio di come era finita. In tutto il mondo -scrivono Celestino e Grillo-  imperversa la crisi economica ed ovunque si parla di lavoro ed occupazione. Ci aspettavamo che, in occasione della nomina della nuova giunta, il sindaco riservasse a se l’importante delega alle politiche occupazionali. E invece così non è stato. Anzi nel nostro comune ormai non c’è più un Assessore al Lavoro. Infatti, né il sindaco e né alcun assessore hanno la delega ai problemi occupazionali.  Altro che lotta alla disoccupazione e al precariato!”.

di Francesco Madeo | 25/06/2012

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia Thun Rossano bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it