We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Il parroco don Pino Madeo trasferito a Rossano


di FRANCESCO MADEO - Dopo cinque anni di servizio pastorale, lascia la comunità di Longobucco il parroco don Pino Madeo (nella foto), 51 anni, nativo di Longobucco.Ordinato sacerdote il 18 ottobre del 1986  dopo aver completato gli studi nella facoltà teologica di Firenze, dove, inoltre, ha seguito gli studi musicali di Organo e di composizione organistica. Don Pino è stato collaboratore parrocchiale nella cattedrale di Rossano dal 1987 fino al 1997,  dal 1997 al 2003  parroco di S. Apollinare di Corigliano., dal 2003 al 2007 parroco di San Nilo a Rossano. Dal 2007 parroco di Santa Maria Assunta in Longobucco. Con la commissione di Musica Sacra promuove il canto liturgico in tutta l’Arcidiocesi. La notizia del trasferimento del parroco è stata data nel corso della celebrazione Eucaristica nel giorno di Ascensione. Lascia la comunità di Longobucco per ritornare a Rossano. Al termine della celebrazione, don George parroco del Sacro Cuore della Frazione Destro, il sindaco Luigi Stasi, il Dirigente Scolastico Aurelio Madeo, Pinangela Palopoli a nome del Consiglio Pastorale e Igino Romano presidente dell’Azione Cattolica di Longobucco, hanno ringraziato don Pino per l’opera pastorale svolta nella comunità longobucchese nei cinque anni trascorsi.  Lo stesso Don George della Comunità di Destro, ha inoltre comunicato che assumerà lui stesso provvisoriamente la guida della comunità di Longobucco. 

di Francesco Madeo | 27/05/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it