We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pavia (Pavia) - Concluso il progetto internazionale interuniversitario tra Italia e Romania: Analisi e ricostruzione degli incidenti stradali


Si è concluso il primo ciclo della Scuola estiva 2011 per la formazione di esperti in analisi e ricostruzione degli incidenti stradali, progetto internazionale interuniversitario tra Italia e Romania. Ancora una volta promotore del progetto il CIRSS (Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sulla Sicurezza Stradale), diretto dalla Prof.ssa Cristina Montomoli, con sede a Pavia presso il Dipartimento di Scienze Sanitarie Applicate e Psicocomportamentali. Il progetto, finanziato dal MIUR all’interno del bando Cooperlink, riguarda un percorso formativo che vuole fornire ai partecipanti romeni e italiani competenze in incidentologia al fine di operare nel campo dei servizi sanitari e sociali, delle amministrazioni, della libera professione, delle assicurazioni, delle  forze dell’ordine, dell’industria. Il corso si articola in moduli con struttura seminariale a partecipazione attiva e costante degli studenti che comprendono sia formazione teorica che formazione pratica. Una settimana è stata  dedicata al corso di lingua italiana per gli studenti romeni. I formatori sono gli specialisti  e i collaboratori del CIRSS dell’Università degli Studi di Pavia (dott.ssa Paola Borrelli, dot.ssa Anna Morandi, dott.ssa Chiara Orsi, dott.ssa Ioana Popa, , Ing. Mattia Sillo,  Avv. Antonietta Stendardo) e della West University di Timisoara (prof.ssa . Ana Muntean e dott.ssa Mihaela Tomita). I discenti hanno avuto modo di fare attività pratica attraverso la simulazione di un incidente presso l’ASC Quattro Ruote (www.pista-asc.it) di Vairano (PV) coadiuvati dall’Ing. Cristiano Resta e dal Dott. Marcello Tomaselli. Gli argomenti trattati hanno suscitato notevole interesse e numerosi sono stati gli spunti per gli studenti per operare una comparazione tra Italia e Romania in merito alla epidemiologia, legislazione e analisi degli incidenti stradali. La scuola riprende a settembre per il secondo ciclo e l’assegnazione dei diplomi. Il risultato che si attende la messa a punto di un percorso formativo universitario per esperti tecnici dell’incidentalità in Italia e Romania per un miglioramento dei sistemi di sicurezza, di prevenzione e riduzione dei costi sociali e sanitari legati agli incidenti stradali.

di Redazione | 04/07/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it