We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Io non bullo ma ballo. Boom di iscrizioni. aspettando il contest del 29 maggio


 “Io non bullo, ma ballo”, è boom di iscrizioni. Da Rossano a Campana, da Pietrapaola a Mandatoriccio. Tutti pazzi per la break dance. I piccoli b-boy e le piccole b-girl si preparano alla sfida finale che si terrà la prossima domenica 29 maggio presso la villa comunale “De Falco”, allo scalo. Luisa Ronzoni, co-direttrice artistica della Tersicore, soddisfatta: promuovere protagonismo positivo. Adrenalina, energia, motivazione, attenzione, partecipazione e divertimento. Ecco l’aria che si respira – sottolinea testualmente una ota di Comunicazione e lobbying Montesanto - nei corsi promossi dall’Associazione Tersicore e che, partiti da qualche giorno, stanno riscuotendo un enorme successo tra i ragazzi e le ragazze delle scuole medie dei comuni che, grazie alla sensibilità dei Sindaci, hanno aderito al progetto socio-educativo “Io non bullo, ma ballo”. 12 lezioni, quindi, in vista della grande sfida finale che consentirà ai partecipanti più talentuosi di vincere e ricevere la borsa di studio “Alberto De Falco – Vittima della criminalità e del dovere”. La sfida si vince a colpi di toprock, ross step e elbow rock, alcuni tra i principali passi di questa disciplina artistica che ha letteralmente affascinato gli iscritti al corso, grazie al carisma dei due insegnanti e atleti-ballerini Davide e Fabio Bria. “Promuovere il protagonismo positivo. È questo – dichiara la Ronzoni – uno dei principali obiettivi di questo progetto di sensibilizzazione contro il dilagante fenomeno del bullismo. Lasciare esprimere le potenzialità e far sfogare l’arroganza e l’aggressività dei piccoli bulli, attraverso la danza ed il movimento è un metodo, che, a quanto pare, visto il successo di iscrizioni, anche per questa edizione, piace tanto ai nostri piccoli aspiranti ballerini”. Nel corso delle lezioni che hanno scadenza settimanale, ogni martedì e venerdì a Rossano; ogni sabato e domenica presso la scuola di danza “Dance & Fitness” di Mandatoriccio, la sala polifunzionale di Campana e la sala dell’oratorio di Pietrapaola, i ragazzi vengono seguiti, oltre che dalle direttrici artistiche Luisa Ronzoni e Francesca Felice, anche dalla psicologa Clelia Caprio che, di volta in volta, spiega loro l’importanza di questa iniziativa.

di Redazione | 15/05/2011

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it