We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - La scuola materna di Matassa ha visitato la sala del Consiglio comunale


Nei giorni scorsi i piccoli alunni della scuola materna di Matassa, accompagnati dal Dirigente Scolastico Luciano Crescente e dalle insegnanti Maria Isabella Bevacqua, Maria Concetta De Cicco, Maria Carmela Grillo, Concetta D’Incecco e dal collaboratore scolastico Filippo Calabretta hanno visitato la sala del Consiglio Comunale. L’iniziativa era prevista in un progetto scolastico sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Ad attenderli in Comune il Sindaco Franco Filareto, l’Assessore al Turismo e Spettacolo Antonella Converso,  il Segretario comunale, Antonia Giovanna Acquaviva e il responsabile della Comunicazione istituzionale Francesco Sapia. I giovani capitanati dal baby Sindaco Stefano Converso e dal suo Vice Francesco Via – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa del Comune di Rossano -  sono entrati nell’emiciclo, con i cappellini e le bandierine tricolori, hanno cantato tre canzoni e dopo hanno posto varie domande al primo cittadino. Il Sindaco Franco Filareto ha accolto i bambini con tutti gli onori e ha detto loro che sono la speranza della nostra comunità di domani. Il primo cittadino, intrattenendosi con i piccoli, ha spiegato l’importanza ed il valore del Tricolore, che ricorda l’Unità d’Italia e ha illustrato tutti i lavori effettuati nella loro scuola e quelli da effettuare. Infine ha promesso loro di mettere dei giochi nel cortile della loro scuola.

di Redazione | 14/03/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it