We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - Una campagna di sensibilizzazione e la “multa morale” per tutelare i parcheggi riservati ai diversamente abili


“Almeno questo lasciamelo!” E’ lo slogan della campagna di sensibilizzazione per la tutela del posto auto riservato ai disabili promosso dall’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili di Crotone in collaborazione con l’amministrazione comunale. La campagna, realizzata dall’agenzia Contatto, è stata presentata nella sala consiliare del Comune di Crotone dall’assessore alla viabilità Nino Corigliano, dall’assessore alle politiche sociali Filippo Esposito, dal presidente dell’ANMIC Crotone Giuseppe Squillacioti, da Antonella Maruca dell’ANIMIC e da Danila Spataro dell’agenzia Contatto. Ha partecipato alla conferenza il Comandante dei Vigili Urbani, Antonio Ceraso. La volontà di ideare e diffondere una campagna di sensibilizzazione per la tutela del posto auto riservato ai disabili nasce dalla necessità di rispondere alle sollecitazioni giunte ad A.N.M.I.C. - Sede Provinciale di Crotone da parte delle associazioni e delle singole persone disabili, quotidianamente alle prese con la strenua difesa di un parcheggio che renda possibile la loro libertà di movimento ed effettiva la loro integrazione sociale. Alla proposta dell’Anmic ha aderito l’amministrazione comunale che fornirà all’associazione l’apporto tecnico per la campagna. Manifesti, locandine, volantini, spot radio-televisivi predisposti con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sul problema della mobilità delle persone disabili che, ancora oggi, nonostante l’esistenza di specifiche norme del Codice della Strada tese a tutelarla, continua purtroppo ad essere sottovalutato e di conseguenza violato. Nella città di Crotone sono previsti oltre duecentottanta parcheggi per disabili e per gli aventi diritto sono stati concessi oltre seicentocinquanta permessi. Proprio di recente l’amministrazione in linea con quanto proposto dalla campagna di sensibilizzazione ha adottato dei contrassegni che non possono essere contraffatti. Una campagna di sensibilizzazione che non ha alcuno scopo repressivo, ma vuole sensibilizzare il senso civico di ciascuno. "Almeno questo lasciamelo.", accompagnato dal visual scelto è lo slogan che si presta ad una comunicazione di tipo didattico-educativo. Infatti, completandosi attraverso un'immagine simile al simbolo che identifica quello del permesso al parcheggio per i disabili Lo slogan viene approfondito da altri contenuti testuali che informano e spiegano l'importanza di rispettare il diritto del disabile al parcheggio riservato. Per queste caratteristiche e per il layout grafico che la contraddistingue, la comunicazione sarà posta sulla segnaletica comunale verticale, già esistente in prossimità dei parcheggi riservati ai disabili. Una altro incisivo strumento di comunicazione è costituito dalla “multa morale” Le persone disabili avranno uno strumento in più per combattere l’uso indiscriminato dei posteggi riservati ai disabili da parte dei non aventi diritto: la multa morale, un talloncino giallo che sarà utilizzato ogni qualvolta si troverà occupato il posto riservato ai disabili da auto prive dell’apposito contrassegno. La multa è "morale", perché non implica il pagamento di una sanzione, ma semplicemente vuole invitare alla riflessione. Infatti, si spera in tale modo di incidere sulla sensibilità degli automobilisti, che troppo spesso presi dal proprio bisogno di trovare un parcheggio, dimenticano i diritti delle persone disabili, a loro volta costretti magari a rinunciare ad uscire di casa, perché il parcheggio a loro riservato c’è, ma è abusivamente occupato da un altro.  

di Redazione | 25/02/2011

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it