We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Giornata dei poveri, la parrocchia "San Giovanni Battista" vicina ai fratelli bisognosi


di ANTONIO IAPICHINO - La comunità parrocchiale “San Giovanni Battista” di Mirto Crosia, con il suo parroco don Giuseppe Ruffo, nei giorni scorsi, in occasione della settima Giornata mondiale dei poveri, ha predisposto e vissuto delle iniziative a favore dei fratelli che vivono difficoltà oggettive anche per il sostentamento. La prima attività da evidenziare è stata realizzata con il gruppo giovanissimi di Azione cattolica della stessa parrocchia situata nella zona sotto-ferrovia di Mirto. I giovanissimi di Azione cattolica hanno organizzato una “pizzata” con e per i poveri. L’iniziativa di tipo benefico ha avuto luogo presso la mensa diocesana dei poveri “Buon Samaritano” di Mirto, struttura guidata dallo stesso don Ruffo da 11 anni. Da segnalare che in questa mensa ogni sera viene offerto un pasto caldo a tutti i bisognosi. La “pizzata” è stata un’ulteriore occasione non solo per riflettere sull’amore verso il prossimo ma anche un momento in cui i giovanissimi si sono impegnati a preparare e servire. Un secondo momento è stato caratterizzato dall’Adorazione Eucaristica, durante la quale la comunità parrocchiale si è radunata in preghiera dinanzi a Gesù Eucaristia, meditando il messaggio di Papa Francesco: “Non distogliere lo sguardo dal povero”(Tb 4,7). Poi, ancora, non per ultimo, durante le celebrazioni delle Sante Messe, della giornata dedicata, è stata effettuata la raccolta di alimenti, curata dal gruppo Caritas parrocchiale “don Tonino Bello” destinata alla suddetta mensa diocesana di Mirto. Don Giuseppe Ruffo ha evidenziato che, ancora una volta, ha avuto mondo di osservare sentimenti di gioia e gratitudine negli occhi di chi dona e di chi riceve. Le suddette iniziative realizzate nella parrocchia “San Giovanni Battista” sono state strutturate dalla necessità interiore degli operatori pastorali e dei fedeli di far sentire la vicinanza a coloro che hanno bisogno. Il desiderio cristiano di un approccio fraterno nei confronti di soffre, anche, la povertà nell’affrontare la vita quotidiana. Don Giuseppe Ruffo ha evidenziato che “la gratuità dei gesti trova la sua origine nell’enunciato evangelico ‘Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date’  e coinvolge non solo gli ospiti che sono destinatari dell’accoglienza, ma anche i volontari, i benefattori e gli operatori che garantiscono la continuità dei gesti”.


di Redazione | 06/12/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it