We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Gesù è la Verità


di DON MICHELE ROMANO - Di fronte a Gesù che dice: "Io sono venuto nel mondo, per dare testimonianza alla Verità. Chiunque è dalla Verità, ascolta la mia voce" (Gv 18, 37b), anche noi, come Pilato, ci domandiamo: "Che cos'è la Verità" (Gv 18, 38). La Verità rivelata in Gesù, non è qualcosa di riconducibile alla nostra logica umana, basata solo sul "tangibile": "Quello che vedo, che tocco, che sento..., Questo è per me la Verità!" Assolutamente No! La "Verità", è Gesù Cristo, fattosi uomo per la nostra Salvezza: Ad Essa occorre aprire il Cuore con fiducia, perché è una Verità che interpella la nostra fede, così come Lui ci ha dato l'esempio, sperimentando la solitudine, lo scherno, gli sputi  i chiodi. Molte volte, le nostre pretese di razionalismo, e di risposte immediate, in materia di Fede e di Rivelazione, non possono che condurci verso lo smarrimento interiore. Affidarci alla Verità, che è Cristo Signore, vuol dire trovare sempre forza e serenità di spirito: perseveranza nella lotta e nei mali del presente. Nel Vangelo di Giovanni, Gesù dice espressamente: "Se davvero siete miei discepoli, conoscerete la verità e la verità vi farà liberi" (Gv 8, 31b-32). Lui disse di essere venuto per "proclamare ai prigionieri la liberazione..., a rimettere in libertà gli oppressi" (Lc 4, 18). Lo Spirito Santo, che è anche chiamato "Spirito di Verità", guida noi discepoli in tutta la Verità, divenendo forza e luce, che ci fa vivere nella Verità" (Gv 14, 17). Lo "Spirito della Verità" non è da confondere con una dottrina Teologica o un documento Conciliare, tutt'altro, l'Evangelista lo chiama "Spirito Paràclito"- Difensore", perché ora che Gesù non è più fisicamente con noi, Egli ci "difende" da tutto ciò che potrebbe separarci da Lui. Questo Spirito "rimane con noi per sempre: nessuno può ucciderlo, come è successo con Gesù, ma continuerà sempre ad essere vivo nel mondo, e a sorreggere la Chiesa, mantenendo "viva" la fede nel cuore dei credenti. Perciò, se lo accogliamo nella nostra esistenza, non ci sentiremo orfani e abbandonati. Forse, per noi cristiani, la conversione più urgente, consiste nel "passare" da una fede abitudinaria, e da una adesione "teorica" a Gesù, all'esperienza di vivere radicati nel suo "Spirito della Verità". Purtroppo, sappiamo bene, che oggi nel nostro mondo "secolarizzato", non sempre siamo disposti ad ascoltare la Verità (Spesso, sappiamo: "Fa male!") e
preferiamo rintanarci nel nostro perbenismo, tranquilli nel nostro benessere. Qualcosa di analogo, avviene anche nella Chiesa. Non siamo disposti ad ascoltare la Verità del Vangelo, abbiamo paura di proclamare le esigenze che tale Verità comporta ed esige, sia nelle nostre Diocesi, come nelle nostre Comunità Parrocchiali: preferiamo la nostra vita comoda, legata ad un tradizionalismo religioso, alquanto bietto, seppur plurisecolare. Gesù, non si è
mai lasciato abbindolare dal potere o dal benessere, nè sedurre dalla liturgia del Tempio..., ma ha cercato, difeso, e proclamato, la Verità di Dio, l'unica che può renderci veramente umani! Gesù è uno, che non si ferma alle apparenze, va in fondo alle cose, in una parola: È serio! Guarda alle persone con "Compassione" (Proprio come le guarda Dio), ne coglie le paure, le sofferenze, le aspirazioni. Gesù non è vissuto di ideologie politiche o di dettami religiosi, ha sempre "cercato il regno di Dio e la sua giustizia": in questo consiste la "Verità" per Lui. Ecco perché il nostro primo compito, come Chiesa, è prenderci cura di tale "Spirito della Verità", accoglierlo e lasciarci trasformare dalla sua forza, diffonderlo e trasmetterlo tra noi. Ciò che deve caratterizzare la vita di un vero credente, non deve essere l'ansia del benessere  o la lotta per il successo, bensì la ricerca Gioiosa della Verità di Dio, sotto la guida dello Spirito Santo, che vive in noi e ci orienta verso un nuovo stile di vita. Purtroppo, si sa, viviamo in una Società "scristianizzata", lontana da Dio, e da ogni Valore, una Società, in cui alla Menzogna, si dà il nome di "Diplomazia", lo Sfruttamento, viene chiamato "Affare",
L'Irresponsabilità - "Tolleranza", L'ingiustizia - Ordine Stabilito", il Sesso - "Amore", L'Arbitrarietà - "Libertà", la Mancanza di Rispetto - "Sincerità". Solo lo Spirito ci può difendere da tanta falsità, facendoci camminare nella "Verità", che sola ci può rendere, degni "figli di Dio". A tutti una serena giornata, col Cuore di Gesù. 


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 14/06/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it