We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - L'Eucarestia, Pane di Vita


di DON MICHELE ROMANO - In questa domenica, dove nelle nostre comunità parrocchiali, anche se posposta, celebriamo la Solennità del "Corpus Domini", nel Vangelo di oggi (Gv 6, 51-58), Giovanni ci presenta la conclusione del lungo discorso, tenuto da Gesù, nella Sinagòga di Cafàrnao, tutto centrato sull'Eucarestia: "Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo" (v 51). Innanzitutto, Gesù ribadisce la sua condizione Divina: "IO SONO", già affermata in Gv 6, 48 - Nome proprio di Dio, rivelato a Mosè nell'Antico Testamento (Es 3, 6a). L'Eucarestia è il "Pane" per la vita eterna, ovvero è "per sempre", un Pane qualitativamente superiore, che neppure la morte può scalfire. Questo Pane, è la sua carne, ovvero, la vita di Dio che non si può dare al di fuori della realtà umana! Non si può incontrare Dio, se non attraverso l'umanità, perché più si è umani e più si scopre il divino, che è in tutti noi. Tuttavia, occorre sempre recuperare lo stesso fervore che ha avuto Gesù nella condivisione dell'unico Pane: "Ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi" (Lc 22, 15) Certo al primo impatto, il brano evangelico di oggi, suscita nei Giudei, scalpore e scandalo: "Come può costrui darci la sua carne da mangiare?" (v 52). Nel loro "discutere aspramente"
(Lett. "litigare"), esprimono anche tutto il disprezzo per Gesù, tant'è che neppure lo nominano, lo chiamano soltanto "COSTUI". Ma anche di fronte alla loro mormorazione, Gesù non indietreggia nel suo insegnamento, anzi rincara la dose: sostituirà il verbo "Faghèin" - Mangiare, con un termine molto più crudo: "Tròghein" - "Masticare con i denti: "Se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita" (v 53b). Il progetto di Dio, è quello di "fondersi" con l'uomo e diventare una sola cosa con lui. È Gesù il vero Agnello, cibo e nutrimento per le nostre Anime, nell'Esodo (Pellegrinaggio) della nostra vita, verso il Regno di Dio (Nostra Cànaan). È il suo Sangue, immolato sulla Croce, che ci assicura la Salvezza. L'effetto Salvifico di questo "nutrimento", è assicurato dall'intima e vitale unione (Com-unione!) con Lui, nella santa Eucarestia, che dobbiamo sempre più accogliere con Fede, e vivere con intensa Gratitudine. Questo favorirà una lenta, ma costante "metamòrfosi": "Trasformerò il vostro cuore di pietra, in un cuore di carne", profetizzava Ezechiele, fino alla completa assimilazione a Cristo, quasi ad arrivare a dire, con San Paolo: "Non vivo piu io,
ma Cristo vive in me" (Gal 2, 28a). Non dobbiamo, poi, dimenticare, che quando si mangia, si diventa quello che si mangia. Certo, gli alimenti destinati al corpo, li assimiliamo e li trasformiamo in: proteine, calorie, grassi, ecc., ma quando abbiamo l'opportunità (E se non ce l'abbiamo, cerchiamola!), di nutrirci di Gesù "Eucaristia - Pane vivo", avviene nella nostra Anima, il famoso processo di "Cristificazione": ovvero, è Gesù che trasforma noi in Lui! Che mistero fascinoso, Lui si dà a noi, nella più assoluta gratuità, e nonostante le nostre "resistenze": "Io sono venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza"
(Gv10, 10). Mi piace concludere, sottolineando come l'invito di Gesù, viene rivolto sempre al personale: "CHI MANGIA", ovvero, è una scelta libera e individuale, perché Dio non costringe mai nessuno: ci ha creati liberi, e rispetta la nostra libertà: L'Eucarestia, rimane, sempre, una provvidenziale possibilità, mai una imposizione! Che in questa Solennità del "Corpo e del Sangue" del Signore, possiamo aprire il nostro cuore, allo "stupore" della sua Presenza, riconoscendolo sempre più "vivo e vero", nella santa Eucarestia! A tutti, una santa domenica del Corpus Domini! 


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 11/06/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it