We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Tanti riconoscimenti per l’Istituto Comprensivo di Mandatoriccio


Un avvicendarsi di eventi interni e la partecipazione attiva a numerosi concorsi esterni stanno facendo dell’Istituto Comprensivo di Mandatoriccio un reale punto di riferimento nell’ambito dell’azione formativa ed educativa dei propri alunni. Tante attività, anche extra-curriculari,  svolte in quest’ultimo periodo. Numerosi i riconoscimenti ottenuti a livello provinciale e regionale  dalla scuola guidata dalla dirigente scolastica Mirella Pacifico. A Cosenza, in occasione della sesta edizione del progetto/concorso "PretenDiamo legalità", promosso dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il MiM, nell'ambito di una campagna di sensibilizzazione sulla legalità, l'ICMandatoriccio ha ricevuto ben tre premi: alle classi IV e V primaria del plesso di Calopezzati, con un fumetto  ispirato dalla vicenda personale dell'artista Michele Straface; alle classi I, II e III della scuola secondaria di primo grado di Mandatoriccio, con un video su un'opera di Charles Dickens e alle classi I e II della secondaria di primo grado di Scala Coeli, con un fumetto su una storia di bullismo a lieto fine.  Gli alunni sono stati guidati dai docenti Chiara Misuri, Elena Palermo, Francesca Capicotto, Antonia Pugliese, Sabrina Raimondi (referente bullismo scuola primaria) e altri ancora che hanno con loro collaborato. È stata una giornata briosa, leggera ma profonda,  condotta dalla giornalista Anna Russo, deliziata dai momenti musicali a cura degli alunni del Liceo musicale "Lucrezia Della Valle", resa ancor più  solenne per gli importanti ospiti,  tra cui la Dirigente dell'Atp di Cosenza,  Loredana Giannicola. Alla dirigente Pacifico non sono mancate parole di ringraziamento verso il Questore di Cosenza, Michele Maria Spina, per l'importante opportunità offerta alle scuole e verso l'ispettore Antonella Stola per l'impeccabile organizzazione e, verso l'artista Michele Straface che ha accompagnato la scuola ionica in questa avventura sul bullismo, iniziata a febbraio con i seminari tenuti in ogni plesso.

Altri riconoscimenti sono stati ottenuti  a Corigliano - Rossano, dove, nell'ambito della seconda edizione dell'evento "Patir:  Patrimonio – visioni - comunità ", si è tenuta la fase finale del concorso di idee promosso dall’Ufficio Diocesano Scuola dell’Arcidiocesi di Rossano – Cariati, in collaborazione con l’Associazione ‘Rossano Purpurea’, “Alla scoperta delle radici – le scuole del territorio per la conoscenza e consapevolezza del patrimonio culturale”. Il primo premio è stato attribuito andato all'Ic Mandatoriccio,  plesso Calopezzati, classe IC, in quanto “l'opera – si legge testualmente nella motivazione - è stata considerata all'unanimità vincente, per la sua completezza, evidenziata in ogni suo piccolo particolare, che pone nel suo ensamble elementi come il viaggio, il riciclo, l’elaborazione scientifica, l’alternanza di materiali con diverse destinazioni d’uso”. Hanno, inoltre, ricevuto menzioni speciali le classi II e III della secondaria di primo grado del plesso di Calopezzati, la III B della secondaria di primo grado di Pietrapaola le classi V della primaria di Mandatoriccio e Pietrapaola, Scala Coeli e Campana.  Gli alunni sono stati seguiti dai docenti Claudia Dozzillo, Maria Madeo,  Mira Zingone,  Filomena Calarota, Sara Maria Serafini, Carmela Palopoli, Maria Letizia Stancati e Rita Caruso.

Inoltre la bellezza dei paesaggi e la storia dei comuni su cui ricade l’IC Mandatoriccio, sono state racchiuse nelle foto degli alunni che hanno partecipato al concorso regionale  "Naturando... quando la natura è cultura" promosso dal Dipartimento di Biologia, Scienze ed Ecologia dell'Università della Calabria. Su quattro premi a disposizione, tre sono stati attribuiti al Comprensivo Mandatoriccio, grazie alla delicatezza e la sensibilità dimostrata dagli alunni, giovani fotografi della propria terra, guidati dai docenti Giada Scarcello, Valentina Filippelli, Madeo Maria, Sara Serafini, Sabina Caparelli,  Giuseppe Patitucci. Infine, ma non di valore minore, gli alunni hanno partecipato a una selezione sulla donazione degli organi. "Dimmi di sì”, questo il tema del primo concorso Aido sezione di Corigliano-Rossano. Il primo e il  secondo classificato della sezione Scuola secondaria primo grado sono stati studenti dell'Ic Mandatoriccio. Si tratta di: Marilisa Grillo,  del plesso  Campana, prima classificata e Maria Teresa Sapia, del plesso Pietrapaola, seconda classificata. La dirigente Pacifico ha rivolto un ringraziamento ai docenti che hanno curato il progetto, dalla vicaria Laura Calò, alla prof.ssa Alessandra La Neve per il plesso di Campana, alla prof.ssa Simona Papparella e al prof Giuseppe Patitucci per il plesso di Pietrapaola e a tutti gli altri docenti che sono riusciti  a sensibilizzare gli alunni e a farli partecipare numerosi.


di Redazione | 09/06/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it