We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Giugno, mese del Sacro Cuore di Gesù


di DON MICHELE ROMANO - Ogni anno la Chiesa, dedica il Mese di Giugno, alle devozione del Sacro Cuore di Gesù, per ricordare l'Amore fedele ed inesauribile di Cristo, per l'umanità! Tuttavia, per incoraggiare la devozione al suo Cuore Immacolato, Gesù stesso, il 16 giugno 1675, apparve in Francia, ad una Monaca, Santa Margherita Maria Alacòque, dell'Ordine della Visitazione di Santa Maria, e le mostrò il suo Cuore: era circondato da fiamme d'amore, coronato di spine, e aveva una ferita aperta, da cui sgorgava sangue, ed in alto usciva una
Croce. Gesù stesso parlò alla Santa, dicendo: "Ecco il Cuore che ha tanto amato gli uomini, e invece dalla maggior parte degli uomini, ricevo ingratitudine, irriverenza, e disprezzo". Papa Benedetto XVI, ebbe a sottolineare: "Non può essere considerato un culto passeggero o devozionale, l'adorazione dell'Amore di Dio, che ha trovato la sua espressione storico- devozionale, nel simbolo del "Cuore trafitto, che resta essenziale per un rapporto vivo con Dio". Ecco perché noi cattolici, in questo mese, siamo chiamati a dimostrare con le nostre opere, la devozione al suo Cuore amoroso, in risposta al Suo grande Amore, morto per la nostra Salvezza, e rimasto nell'Eucaristia, per indicarci la via della Vita eterna. Apriamo, dunque, il nostro cuore alla confidenza e alla fiducia, poiché non c'è un bene e una gioia più grande, che abitare in questo Cuore: "Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro" (Mt 11, 28-30). Questa stupenda devozione, deve servire a farci sempre più conoscere ed amare Gesù, a svelarci i misteri della sua Misericordia, e i sentimenti di Amore, che nutre per ciascuno di noi. In questo, non ci sono "privilegiati" o meno: "Tutti siamo stati riscattati a caro prezzo" (1Pt 1, 18-19), tutti redenti dal sangue di Cristo, e colmati dei suoi benefici. Quel Cuore che noi tutti, abbiamo ferito con i nostri peccati, quel cuore per noi si è aperto sulla Croce. Basterebbe questo, per dimostrare a Lui, tutta la nostra devozione e la nostra riconoscenza Apparendo a Santa Margherita, e mostrandole il suo Cuore, splendente come il sole, di fulgidissima luce, le fece 12 meravigliose "promesse", una più importante dell'altra, ma indubbiamente, la più straordinaria, rimane sempre la Dodicesima:
"A tutti quelli che per nove mesi consecutivi, si comunicheranno al primo venerdì di ogni mese, io prometto la grazia della perseveranza finale. Essi non moriranno in una disgrazia, ma riceveranno i santi Sacramenti (se necessari…!), ed il mio Cuore, sarà loro sicuro asilo, in quel momento estremo". Queste "promesse", sono state anche autenticate dall'autorità della Chiesa, in modo che ogni Cristiano, possa credere che il Signore vuole la salvezza di tutti gli uomini. Pertanto, esprimiamo anche noi, la devozione al Sacro Cuore di Gesù, con l'offerta della nostra Preghiera quotidiana: "Cuore Divino di Gesù, io ti offro per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, Madre della Chiesa, in unione al Sacrificio Eucaristico, le Preghiere, le azioni, le gioie e le sofferenze di questo giorno, in riparazione dei peccati e per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo, a Gloria del Divin Padre. Amen! Giunga a tutti l'augurio di un buon inizio, del mese di giugno, col cuore di Gesù.


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 01/06/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it