We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Cattolicesimo sociale e Costituzione, incontro del Circolo culturale Rossanese nel Salone degli Stemmi


Il Circolo culturale Rossanese, di fronte alla evidente crisi della democrazia a ogni livello ha ravvisato la necessità di avviare una riflessione sulla Costituzione (e che proseguirà ancora nei mesi a venire) tenendo il primo incontro Sabato 20 maggio nella Sala degli stemmi in Arcivescovado. Di notevole spessore sono stati i contributi offerti dal Prof. Paolo Palma, presidente dell’ICSAIC e del Centro culturale Dossetti, da S.E. Mons. Luigi Renzo, Vescovo emerito di Mileto, Nicotera e Tropea e dall’Avv. Natale Graziano.

Si è dato il via ai lavori con i saluti e ringraziamenti agli intervenuti e ai relatori da parte del presidente del Circolo,  Tonino Guarasci e il saluto di Don Pietro Madeo a nome dell’Arcivescovo Mons. Maurizio  Aloise.
A livello metodologico si è optato per una trattazione del delicato tema partendo dalle figure dei Padri costituenti dedicando questo primo incontro a Giuseppe Dossetti.

Ai più è certamente nota la caratura di questa eminente espressione del cattolicesimo sociale, il cui contributo nella redazione della Carta costituzionale è stato notevole per come hanno ben delineato i relatori. In particolare il Prof. Paolo Palma ha tenuto ad evidenziare l’intransigenza unita alla estrema coerenza del Dossetti (già vice segretario nazionale della Dc con De Gaspari segretario, nonché componente della Commissione dei 75 dell’Assemblea costituente) nel pensare ed agire nella politica e nelle istituzioni soprattutto nel precario contesto del dopoguerra contrassegnato da un panorama politico- culturale estremamente frammentato e per di più calato nel più vasto panorama internazionale nel quale iniziavano a prendere corpo le contrapposizioni tra i blocchi est ovest. Mons. Luigi Renzo ha posto l’attenzione sullo spessore di Dossetti testimone della radicalità evangelica prima da laico impegnato in politica e successivamente da sacerdote, radicalità, è stato ben rimarcato da don Luigi, coniugata con la docile ed incondizionata ed obbediente disponibilità di don Giuseppe al servizio dell’uomo e della Chiesa. L’Avv. Natale Graziano dopo una essenziale scheda sulla struttura tecnico - giuridica della costituzione ha esplicitato gli specifici ambiti ed articoli del documento costituzionale nel quale il contributo di Dossetti è stato più diretto se non determinante (in particolare l’art. 2 sui diritti inviolabili dell’uomo, l’art. 3 sulla eguaglianza sostanziale, l’art. 42 sulla funzione sociale della proprietà, per non parlare del principio pacifista dell’art. 11) principi, è stato ben rimarcato, oggi posti fortemente in tensione in un contesto attuale dominato da tendenze tutt’altro che in linea con i desiderata di quella Carta fondamentale, sintesi alta di valori e culture tra diversi e costantemente orientata al mantenimento di un assetto di pace e giustizia nel nostro Paese.

 


di Redazione | 22/05/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it