We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Premio Asimov, fra i vincitori studentessa del Liceo di Mirto


Da qualche anno l’Istituto di istruzione superiore Cariati, guidato dalla dirigente scolastica Sara Giulia Aiello, prende parte al progetto letterario di divulgazione scientifica “Premio Asimov”. Anche quest’anno, gli alunni del Liceo scientifico di Mirto, afferenti al più ampio istituto Iis Cariati, sotto la supervisione del prof. Gianfranco Manna, docente di matematica e fisica dell’istituto e referente del progetto, hanno preso parte alla kermesse letteraria. Il prof. Manna ha proposto agli studenti la lettura di cinque libri a carattere scientifico e ne ha illustrato i contenuti affinché i discenti decidessero quale leggere e recensire. Gli studenti hanno accolto con entusiasmo la lettura dei saggi proposti e, seguiti dal team dei docenti Graziella Graziano, Tiziana De Simone, Michela Boccuti, Adele Borgese, hanno fatto le loro personali recensioni che sono state inviate presso l’ente promotore. Anche quest’anno il Liceo di Mirto si pregia di avere una sua studentessa tra i 15 vincitori della Regione Calabria. Si tratta di Maria Pia De Vincenti alunna tra le più meritevoli del Liceo Scientifico della sede di Mirto classe IV A. La giovane alunna ha deciso di leggere e recensire il libro “Coccodrilli al Polo Nord e ghiacci all’Equatore”, autore Antonello Provenzano. La recensione di De Vincenti è stata apprezzata soprattutto per la riflessione critica della studentessa in riferimento al ruolo decisivo che l’uomo ha nei confronti del clima: “Noi stiamo mettendo a repentaglio l’intera sopravvivenza del pianeta, che è stato in grado di resistere a dei cambiamenti ben più epocali, ma possiamo infliggere danni pesanti alla nostra specie”. Infatti, con queste parole conclusive la liceale invita tutti a leggere il libro di Provenzano non soltanto con gli occhi, ma anche con il cuore affinché si possa prendere coscienza che il mondo ha bisogno dell’aiuto di tutti per sopravvivere alla catastrofe ambientale che si trova a dover affrontare. Il concorso, istituito nel 2015 dal Gran Sasso Science Institute, è intitolato allo scrittore e divulgatore scientifico Isaac Asimov e nasce con l’intento di avvicinare il mondo della scienza e quello della scuola; infatti esso ha lo scopo primario di promuovere la cultura scientifica nelle giovani generazioni proponendo la lettura critica di alcuni libri di divulgazione scientifica scritti negli ultimi due anni. L’attività di lettura parte dagli studenti i quali leggono il libro scelto e ne fanno una recensione che sarà vagliata da una commissione scientifica che raggruppa vari enti culturali dell’intero territorio Nazionale. Al Premio possono partecipare tutte le scuole di secondo grado che decidono di aderire all’iniziativa. Antonio Iapichino

 


di Redazione | 24/05/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it