We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Maria, Donna della speranza


di DON MICHELE ROMANO - In questo meraviglioso mese di Maggio, dedicato alla Vergine Maria, pensando a lei, come "Donna della Speranza", mi è tornato in mente un episodio della mia vita, di qualche anno fa, che mi ha tanto toccato, e che credo non dimenticherò mai. Nei miei tanti Pellegrinaggi, che ho fatto a Lourdes, con tanti devoti Pellegrini, una sera dopo cena, sul tardi, mi sono recato alla Grotta delle Apparizioni, dove ho assistito a una scena, che mi ha letteralmente sconvolto!
Era nel cuore della notte, e mentre mi incamminavo alla Grotta, ho visto una persona, di circa 35-40 anni, che spingeva "commosso", una piccola sedia a rotelle, quella adatta ai bambini. Ma la cosa strana, è stato vedere, quella piccola carrozzina, vuota! Arrivato davanti alla Grotta, si è inginocchiato, poggiando le sue braccia sulla sedia, e pregava piangendo...! Probabilmente, ho pensato, sarà un Papà, che dopo aver messo a dormire la figlia o il figlio, è venuto ai piedi della Madonna per rappresentargli qualche suo "dramma!" Ma se è venuto sin qui, mi son detto, sta pregando sicuramente con grande fiducia, la Regina della "Speranza", certo di ottenere qualche Grazia, a consolazione di una immane sofferenza in Famiglia. Sicuramente, la Madonna, al di là dell'esaudimento della Grazia richiesta, le avrà fatto dono del Miracolo del coraggio, e della forza di andare avanti, resistendo nella fede. Anch'io in quel momento,  ho sentito di unirmi alla preghiera di quel Papà, sicuro della materna intercessione della Mamma Celeste, Donna che da lassù, sostiene la nostra Speranza, indicandoci la strada giusta per arrivare a Dio. Del resto anche lei, con Gesù, ha avuto una vita tutt'altro che facile. Eppure la sua vita è segnata dalla serenità, nell'abbandono alla volontà di Dio. Quindi, anche noi, nonostante la fragilità della nostra Fede, possiamo veramente arrivare a suo figlio Gesù, solo se sapremo affidarci alla Preghiera, perché possa Maria, ogni giorno, incoraggiarci, sostenerci, e farci crescere nella Fede, soprattutto nei momenti in cui la sofferenza, ci fa sperimentare la solitudine e la disperazione. Maria, nei Vangeli, ci offre tanti esempi di vita, che dovremmo anche sapere attuare, nella nostra esperienza di Fede: Lei è la "Donna dell'Ascolto", che ci insegna a vivere e nutrirci ogni giorno, dell'Ascolto della Parola di Dio, nutrimento delle nostre Anime. Lei è anche la "Donna della Speranza": "Stabat Mater"..., Maria "stava", semplicemente era lì, ai piedi della Croce, impietrita davanti a tanto dolore. È lì, per fedeltà al piano di Dio, di cui si era proclamata "serva", già all'Annunciazione, Madre che semplicemente "soffre" nel silenzio. E così che ci insegna la Virtù dell'Attesa: anche quando tutto appare privo di senso, lei ci dice di avere fiducia (= Fede), nel mistero di Dio, nella certezza che la morte, non può avere l'ultima parola. Spesso siamo vittime del fare e della frenesia, delle cose da organizzare, ma "una è la cosa di cui c'è veramente bisogno", ci dice Gesù: Recuperare l'Ascolto della sua Parola, se non vogliamo scadere nell'avidità e nell'immobilismo spirituale!
Che Maria ci aiuti a recuperare la "Speranza", per credere che con lei ed uniti a Cristo, percorreremo con serenità Il cammino verso la Santità, certi che la luce della Speranza, ci sosterrà sempre. Buona e serena giornata, a tutti, con Maria.


di A cura della Parrocchia "San Giuseppe" Mandatoriccio Mare | 09/05/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it