We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Le classi quinte dell'Ite di Mirto Crosia sono entrate al Parlamento europeo


Esperienza positiva e formativa per gli alunni delle classi quinte dell'Istituto tecnico economico di Mirto Crosia. Un progetto promosso dall'eurodeputata Laura Ferrara ha permesso agli studenti, al dirigente scolastico Sarà Giulia Aiello e agli organizzatori del progetto, professoressa Caterina Urso e Pietro Simari, di essere ospitati a Bruxelles per quattro giorni. “Sono soddisfatta di tutto il lavoro svolto. Un progetto – ha affermato la professoressa Urso- che seguo da diversi mesi nel quadro della programmazione delle discipline giuridiche che insegno. Non mi tiro indietro quando posso creare l’occasione per i miei alunni di vivere un'esperienza straordinaria quale quella di ritrovarsi fianco a fianco delle alte istituzioni europee nella città  qual è Bruxelles, centro del mondo economico e delle idee per i giovani”. La stessa docente ha riferito che i ragazzi hanno trascorso un'intera giornata nel parlamento della democrazia europea. Dopo la visita al Parlamentarium, gliu alunni hanno incontrato per un dibattito aperto, l’eurodeputata Ferrara e la concittadina crosimirtese Nicoletta Voltarelli. Nicoletta, così ama definirsi mentre interloquisce con gli studenti di Mirto, suoi compaesani e ha spiegato loro: “sono una ragazza come voi che ad un certo punto della sua vita, ha scelto una sfida più grande di lei decidendo di trasferirsi all’estero e affrontare una città nuova che le ha dato tante opportunità e anche tante lezioni di vita importanti. Ho creduto e credo nel sogno d’Europa e nei temi democratici che propone. Ora  lavoro presso la Commissione europea precisamente nella Direzione Generale che si occupa di Migrazione e sono Segretaria Generale del Comites,  Comitato degli italiani all’estero nella circoscrizione di Bruxelles-Fiandre-Brabante Vallone. Ho iniziato a lavorare a Bruxelles interfacciandomi  con il mondo istituzionale, delle associazioni, delle Ong e ho lavorato come assistente parlamentare di un deputato belga al Parlamento europeo ma anche, a livello nazionale, al Parlamento Regionale di Bruxelles”. Laura Ferrara, da europarlamentare al secondo mandato, ha portato  avanti molte battaglie per la prevenzione delle violazioni dei diritti fondamentali e a tutela della trasparenza dei lavori e dei processi decisionali nelle istituzioni europee. Gli studenti ionici, prima di rientrare in Italia hanno visitato anche l’Istituto italiano di cultura.


di Redazione | 16/02/2023

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it