We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Fratelli tutti, a Mirto l'assistente nazionale del Movimento studenti di Azione cattolica


di ANTONIO IAPICHINO - Un ulteriore tassello si è aggiunto al grande puzzle della scuola parrocchiale 'Fratelli tutti', strutturata dalla parrocchia "San Giovanni Battista" di Mirto. Nell'ambito della suddetta azione formativa, guidata dal parroco, don Giuseppe Ruffo, si è svolto un incontro sul terzo e quarto capitolo dell'omonima Lettera Enciclica di Papa Francesco. Per l'occasione è giunto nella cittadina ionica don Mario Diana, Assistente nazionale del Movimento studenti di Azione cattolica e Assistente nazionale di Confcooperative. Nel suso intervento ha messo in risalto l’importanza della fraternità. A volte - ha spiegato - con piccoli gesti si può cambiare la realtà, senza giudicarla. A giudizio di don Diana urge uno stile di pensare e generare, avendo come metodo la Sacra Scrittura. Il sacerdote, inoltre, si è soffermato sul concetto di solidarietà, libertà, immigrati e globalizzazione. Ha concluso sottolineando che tocca a ciascuno di noi scrivere pagine di fraternità così da scrivere l’altra metà dell’Enciclica come viandanti e sognatori. A moderare l’incontro è stato il parroco, don Giuseppe Ruffo, il quale, brevemente, si è soffermato sul primo capitolo della Lettera Enciclica di Papa Francesco in cui monta i tasselli del puzzle che illustra i drammi del nostro tempo, vale a dire, politica, cultura dello scarto, diritti umani, migrazioni e comunicazione eccetera. 


di Redazione | 23/01/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it