We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Gesù, l'amato: ascoltatelo!


di DON MICHELE ROMANO - La Festa del Battesimo di Gesù, chiude il tempo Natalizio, e da domani si apre la prima parte del Tempo Ordinario, fino alla Quaresima. In tanti, al riguardo di questo "episodio", piuttosto imbarazzante e scomodo, ma pur sempre innegabile, (Tant'è che l'Evangelista Giovanni, neppure lo riporta!), in tanti, credenti e non, si fanno molte domande: Perché Gesù, pur essendo senza peccato, riceve comunque il Battesimo da Giovanni? Qual'è il significato profondo di questo atto, che Gesù vuole compiere, vincendo la resistenza del Battista, per obbedire alla volontà del Padre? Il senso profondo di questo evento, emergerà solo alla fine della vicenda terrena di Cristo, cioè nella sua Morte e Risurrezione. Facendosi battezzare da Giovanni, insieme con i peccatori, Gesù ha iniziato a prendere su di sé, il peso della "Colpa" dell'intera umanità, quale Agnello di Dio che "toglie" (Meglio: "Prende su di sé") il peccato del mondo! Opera che sappiamo, Egli porterà a compimento sulla Croce, quando ricevette anche il suo "Battesimo di sangue". Morendo, infatti, si immerse nell'Amore del Padre ed effuse lo Spirito, affinché tutti noi potessimo "rinascere" da quella sorgente, di vita nuova ed eterna. Ci sorprende, tuttavia, che Gesù, Messia e Figlio di Dio, l'atteso dalle genti, dopo trent'anni di vita trascorsi nel "silenzio", non abbia dato inizio al suo Ministero pubblico, con un solenne discorso nella Piazza pprincipale o nel Tempio di Gerusalemme, ma si sia messo in fila con i peccatori, per farsi battezzare. Da qui comprendiamo, come Gesù Maestro, da subito intende svelare il suo stile di vita: solidarietà totale con ogni uomo. In tal modo, ci svela il volto della solidarietà stessa di Dio, che cammina con il suo popolo, di un Dio che si mette in fila, senza alcuna corsia preferenziale. Troppo spesso, forse, ci siamo fatti un'idea di Dio perfetto e distante, freddo e calcolatore, seduto su di una nuvola a dettare comandamenti e sentenze! Gesù "frantuma" questa immagine di Dio, con la sua vita, le sue parole, e le sue scelte: incarna il volto di un Dio che ha fame e sete, si stanca ed ha sonno, piange per un amico, ama e perdona. Lui, Gesù, e solo Lui, "è l'immagine del Dio invisibile" (Col 1, 15). Noi, come Chiesa, dobbiamo continuare questa "missione": scendere dalle cattedre, stare di più con la gente, sporcarci mani e scarpe, saper ascoltare, accompagnare, ed accendere speranza, in tanti cuori attanagliati dal dolore o dalla povertà. Anche oggi, Gesù, il "nostro" Salvatore, non si stanca mai di cercarci, ci sorprende sempre, come accadde a Giovanni, che attendeva un Messia potente e fustigatore, così come voleva la Tradizione, che ha sempre cercato nell'arido deserto di Giuda, e sulle sponde del Giordano, ma che rimane sorpreso, vedendolo venire col capo chino, mischiato con tutti i peccatori, confuso tra la folla, e chiede, quasi esterrefatto: "Tu vieni da me?" "Come è possibile?" E Gesù, sorridendo, che gli risponde: "Lascia fare per ora...( Dio sa!), perché conviene che adempiamo ogni giustizia" (v 15). Ora, il termine "Giustizia", sia nell'Antico, che nel Nuovo Testamento, ha significato di fedeltà, fedeltà all'Alleanza. Anche noi saremo "Giusti", quando siamo fedeli a questa Alleanza: non con un Messia potente, ma un Messia d'Amore, non di dominio, ma di servizio.
Il nostro Battesimo, e di questa Verità ne siamo certi, ci ha resi "figli di Dio", di un Dio- Amore, che Gesù ci ha insegnato a chiamare "Abbà"-Padre, un Dio unico e "Buono". Il Battesimo, pertanto, fa di tutti noi, anche se umanamente appartenenti a famiglie diverse, "figli dello stesso Padre Celeste", costituendo, così, la grande "Famiglia" di Dio. Auguri di una santa domenica.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 08/01/2023

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it