We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Solidarietà e inclusione, esperienza per gli studenti dell'Iis Cariati


“Io…come te”, questo il titolo dell’evento che ha visto protagonisti le ragazze e i ragazzi dell’Iis Cariati e gli ospiti che hanno portato la loro testimonianza relativa alla Giornata Mondiale dei Diritti delle Persone con Disabilità. Incentivato dalla dirigente Sara Giulia Aiello, ideato e organizzato dalla prof.ssa Daniela Mancini, Funzione Strumentale Inclusione d’Istituto e dalla prof.ssa di sostegno Antonella Spadafora, l’evento si è tenuto presso l’aula magna dell’ITI Mazzone. Molteplici i lavori presentati dagli studenti, dall’esibizione musicale di Alisea Cristaldi ai bonghi, accompagnata dalla danza free style di Gaia Madera e dal cartellone dei compagni della III B Liceo Scientifico alla presentazione dell’Akathon delle Idee, incentrato su di un progetto di aula inclusiva, a cura degli studenti Giuseppe Gentile e Matteo Monti della V A Chimica guidati dal prof Antonio Caruso. Ma anche i ragazzi della I A ITE Mirto Crosia, guidati dalle professoresse Annarita Granatelli e Marilena Santoro, si sono distinti per avere realizzato una vivace tela con le impronte delle loro mani ed essersi soffermati sulle intense parole di “Esseri Umani” di Marco Mengoni. I ragazzi dell’Ipsseoa, guidati dalle professoresse Gemma Mastroianni, Rossella Bonanno e Mariagiovanna Procopio, hanno invece presentato un video in cui realizzano dei biscotti natalizi all’interno di un articolato laboratorio d’inclusione, dolci che sono stati distribuiti durante l’evento. Gli studenti dell’ITI, coordinati dalle professoresse Assunta Romano e Carmelina Pranteda, sono stati gli artefici del coinvolgente video “La meravigliosa imperfezione”; alla manifestazione hanno preso parte anche gli alunni dell’IC Cariati che hanno condiviso narrazioni e rappresentazioni grafiche sul tema guidati dalla professoressa Giulietta Frontera. L’on. Pasqualina Straface, consigliere regionale, ha sottolineato il lavoro della Regione per rendere più efficiente la rete sanitaria, avere diagnosi precoci e percorsi neuro-diagnostici efficaci e utili a garantire alle famiglie il giusto supporto, altresì, gli investimenti della Regione nel settore dell’Istruzione. Ha portato le sue esperienze anche Don Agostino Stasi, responsabile diocesano catechesi del settore persone con disabilità dell’Arcidiocesi di Rossano-Cariati, l’Unione Italiana Ciechi di Cosenza, con Giusi Bartolotto, la scuola con la referente sostegno prof.ssa Rossella Bonanno. È stata poi la volta dei testimonials. Michele Straface, artista di String Art ipovedente ha raccontato di quanto sia stato difficile iniziare a convivere con la sua malattia e rinunciare a quella che era la sua vita precedente, delle difficoltà quotidiane e del suo rimettersi in gioco diventando un artista della corrente della New Pop. La diciannovenne Vanessa Scigliano, nonostante la sua disabilità motoria, ha stupito tutti i presenti con la sua storia e con un video dei suoi momenti di vita più intensi; il messaggio di Vanessa è stato lampante: “Non bisogna farsi condizionare da ciò che ci manca ma bisogna usare al massimo quello che abbiamo”, commossa nel ricevere un omaggio floreale dalla sua ex insegnante Rosina Franco. Ospite d’onore è stato il cantautore Alberto Bertoli, figlio del compianto Pierangelo che non usa mezzi termini e, parafrasando “A muso duro”, chiede agli studenti di vivere almeno un giorno nei panni delle persone con disabilità. Intervistato dalla prof.ssa Spadafora, ha raccontato l’esperienza di figlio di persona disabile e di logopedista di bambini non verbali; lo stesso ha arricchito l’evento con dei brani musicali, ma soprattutto ha lasciato il segno nei presenti. La manifestazione si è conclusa con la lettura da parte della professoressa Daniela Mancini di una missiva di Agape ODV Cosenza, associazione di volontariato che, per l’occasione, ha offerto un rinfresco di beneficenza curato dagli studenti dell’Ipsseoa guidati dai professori Antonio Mignanelli e Robertino Pastore. Soddisfatta la dirigente Aiello che non manca mai di sottolineare che gli attori protagonisti dell’IIS Cariati sono le studentesse e gli studenti, che la scuola non si pone limiti per essere sempre più inclusiva dando la possibilità a tutti di effettuare percorsi scolastici significativi.


di Redazione | 15/12/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it