We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Terranova Da Sibari (Cosenza) - Francesco Capocasale ricorda Eugenio Veltri


di FRANCESCO CAPOCASALE -  "La notizia della scomparsa di Eugenio Veltri mi ha profondamente  rattristato. Tanti sono i ricordi e le circostanza che riaffiorano  alla mia memoria. Eugenio Veltri era nato a Terranova da Sibari  il 1951 e, oltre al ruolo di sindaco ricoperto per diversi anni, era rimasto sempre legato alla sua comunità di origine condividendone abitudini, sentimenti e valori antichi e importanti sul piano dei rapporti personali e del vivere civile, tanto anche, quando, per impegni familiari si era trasferito al Nord, a Como.

Lo conoscevo da tempo, amicizia nata durante gli anni appassionati dell’impegno politico nel movimento giovanile Dc,e poi consolidatasi durante il comune impegno politico e amministrativo. Eugenio amministratore e sindaco di Terranova e io sindaco di Dipignano, ricordo i comizi e le manifestazioni elettorali che si svolgevano  a Terranova lungo il corso principale di via Regina Margherita davanti la sezione Dc.

Eugenio Veltri era un “uomo del fare” aveva la caratteristica del sindaco capace, incisivo e costante nell’impegno, profondamente  legato alla sua comunità della quale sapeva percepirne bisogni ed esigenze. Ha scritto bene, in maniera condivisibile l’attuale sindaco Lirangi: 'Amava Terranova e in maniera smisurata amava i terranovesi”; riusciva, infatti, Eugenio a riapplicare, nella sua attività amministrativa quotidiana il senso e il significato del principio della c.d Comunità che non muore'

Ci lascia una persona perbene, buona e generosa, sempre pronto in termini di vero altruismo che, nel suo impegno amministrativo con semplicità  ma con  autorevolezza e determinazione è riuscito a coniugare bene l’aspetto della concretezza con la visione strategica  soprattutto in relazione alle potenzialità, in termini di sviluppo, della vasta area della Sibaritide nella quale Terranova da Sibari è pienamente inserita. Ad esempio rimane significativa l’iniziativa promossa per la fusione dei comuni limitrofi a Terranova.

Tutti noi ci inchiniamo, pertanto, davanti al suo ricordo nella consapevolezza di avere sperimentato una sincera amicizia ancora viva pur nella tristezza del distacco coscienti – per la nostra comune fede cristiana - che “d’ora in avanti i suoi passi saranno leggeri mentre il sole limpido della memoria  perpetuerà  la sua storia umana, amministrativa e politica“. In questo senso l’amico caro e fraterno Eugenio è vivo nella fede, ed è vivo anche perché ha servito bene la causa del bene comune in termini convinti e ineccepibili e la sua testimonianza sarà indelebile. Per Eugenio Veltri  vale la frase estrapolata dalla Seconda Lettera di San Paolo Apostolo a Timoteo “Ha combattuto la buona battaglia, ha terminato la corsa, ha conservato la fede” e, sicuramente, ha conquistato il premio del riposo nella pace dei giusti'". 


di Redazione | 10/12/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it