We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Fratelli tutti, al via la terza scuola parrocchiale ideata da don Ruffo


Al via la terza scuola parrocchiale pianificata dalla parrocchia “San Giovanni Battista” di Mirto, guidata dal parroco e vicario foraneo di Longobucco, don Giuseppe Ruffo. Dopo le esperienze positive delle scuole parrocchiali dei due anni passati, “Laudato sì” e “Amoris Laetitia”, prosegue l’azione formativa che don Ruffo vuole offrire alla comunità locale, approfondendo un’altra enciclica di Papa Francesco. Stavolta verrà studiata, analizzata e approfondita “Fratelli tutti”, basata sulla fraternità e l’amicizia sociale. “Come ci esorta Papa Francesco – ha commentato don Giuseppe Ruffo - è un invito ad adoperarci nello spirito della comunione per “reagire con un nuovo sogno di fraternità e di amicizia sociale che non si limiti alle parole. Nessuno può affrontare la vita in modo isolato. Da soli si rischia di avere dei miraggi, per cui vedi quello che non c’è; i sogni si costruiscono insieme. Sogniamo come un’unica umanità, come viandanti fatti della stessa carne umana, come figli di questa terra che ospita tutti noi, ciascuno con la ricchezza della sua fede o della sue convinzioni, ciascuno con la propria voce, tutti fratelli!”. L’itinerario della scuola è suddiviso in sette moduli con un incontro mensile, a partire dal prossimo mese di ottobre, fino a  giugno 2023. Le attività saranno aperte non solo agli operatori pastorali, ma anche ai ragazzi, ai giovani e agli adulti che vorranno approfondire questa interessante e attuale missiva del Santo Padre. Antonio Iapichino
 


di Redazione | 02/10/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it