We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Si è spento l'Arcivescovo di Cosenza, mons. Nolè. Tanti messaggi di cordoglio


di ANTONIO IAPICHINO È tornato alla casa del Padre, l'Arcivescovo metropolita di Cosenza - Bisignano, monsignor Francescantonio Nolè. Il prelato, dallo scorso fine agosto, ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute, si è spento ieri pomeriggio (15 settembre) alle ore 15. Monsignor Nolè si è addormentato nel Signore. Il presule aveva 74 anni. "L’intera Chiesa cosentina - si legge in una nota - si unisce in preghiera per l’anima benedetta del Suo amato Padre e Pastore ed invoca con fede il premio dei giusti al Signore della Vita. La Vergine Addolorata presso il Suo Figlio consoli la nostra Chiesa particolare, la sua famiglia e la sua mamma".
Innumerevoli i messaggi di cordoglio.
Fra gli altri: Franz Caruso, sindaco di Cosenza: “Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere e che addolora profondamente tutta la città di Cosenza. La scomparsa dell'Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, Mons.Francescantonio Nolè, fa calare un velo di grande tristezza sulla nostra comunità perché la priva di un grande uomo, di infinità bontà, punto di riferimento fondamentale anche per le tante anime in difficoltà della nostra città delle quali si è sempre preso cura con amorevole dedizione”. Sono le parole pronunciate dal Sindaco Caruso subito dopo aver appreso della morte dell'Arcivescovo. “Con la scomparsa di Mons.Nolè – ha detto ancora commosso il Sindaco Franz Caruso - Cosenza perde un Padre arcivescovo di rara sensibilità e con il quale, come Amministrazione comunale, avevamo stretto un rapporto simbiotico che travalicava le relazioni istituzionali per abbracciare i sentimenti della reciproca amicizia, rinverdita e rafforzata in ogni occasione. Avevamo elaborato diversi progetti insieme, soprattutto quelli che avevamo immaginato per affrontare, dai nostri rispettivi ambiti, le difficoltà delle fasce di popolazione maggiormente sofferenti ed esposte al bisogno. Non abbiamo fatto in tempo a realizzarli, ma nel solco tracciato dai suoi insegnamenti e dal suo fertile episcopato, proseguiremo il lavoro che avevamo intrapreso in favore degli ultimi e dei bisognosi”. Il Sindaco Franz Caruso ha proclamato una giornata di lutto cittadino, in coincidenza con le esequie di Mons.Nolè, ed ha disposto che su Piazza dei Bruzi, dal Palazzo di città, siano esposte le bandiere a mezz'asta. “In questo dolorosissimo momento – ha concluso il primo cittadino – siamo grati a Mons.Nolè per quanto ha saputo dare alla città di Cosenza durante il suo illuminato episcopato e ci stringiamo commossi attorno all'intera Diocesi di Cosenza-Bisignano e ai suoi parroci, rinnovando i sentimenti di profondo affetto nei confronti di una figura e di un uomo del quale la nostra città custodirà eternamente il ricordo”.
Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria “Sono addolorato per la notizia della scomparsa dell’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, Francesco Nolè, deceduto a Roma dopo aver combattuto per mesi contro una grave malattia. La Chiesa perde un teologo raffinato, un pastore in permanente servizio dei più deboli, un grande uomo di fede. La Calabria e la città metropolitana di Cosenza-Bisignano in particolare perdono una guida spirituale illuminata, saggia e preziosa. Il sentito cordoglio da parte della Giunta regionale”.
Ernesto Ferraro, amministratore unico di Ferrovie della Calabria: “La scomparsa dell'Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, Mons. Francescantonio Nolè, ci priva di un grande punto di riferimento per la comunità dei fedeli e le tante anime in difficoltà della nostra città, delle quali si è sempre preso cura nel suo magistero pastorale.”“Con Mons. Nolè – ha ricordato Ernesto Ferraro - Cosenza e la sua Diocesi perdono un Arcivescovo di grande sensibilità, con il quale avevamo rapporti di grande collaborazione. Su tutti un progetto, il Treno della Solidarietà, i cui proventi vengono devoluti ai più sofferenti e bisognosi. Tutta la dirigenza di Ferrovie della Calabria si stringe commossa attorno all'intera comunità della Diocesi di Cosenza-Bisignano e ai suoi parroci, con profondo affetto nei confronti di una figura della quale la nostra città custodirà il ricordo più caro”.
Franco Aceto Presidente Regionale di Coldiretti Calabria "Colti di sorpresa dalla triste notizia della morte di Mons. Francesco Nolè, Coldiretti Calabria si unisce al cordoglio di tutta la Chiesa che vive nell'Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano. Portiamo con noi la speranza viva che l'offerta di questa sofferenza, vissuta fino alla fine con dignità e consapevolezza da Mons. Nolè, accompagni e renda fecondo il cammino della sua Arcidiocesi e di tutta la Chiesa in Calabria. A Dio eleviamo preghiere di suffragio per la sua anima, grati per il suo ministero episcopale vissuto nella sua Arcidiocesi, come pastore saggio e illuminato, e nella chiesa calabrese".

 


di Redazione | 16/09/2022

Pubblicità

Mandatoriccio: "Gesù andava per città e villaggi"

Cosenza, 16/09/2022
di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it