We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - La Giornata mondiale delle competenze giovanili


di LETIZIA GUAGLIARDI - Nel 2014 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 15 luglio come Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili (World Youth Skills Day) per celebrare l’importanza strategica di dotare i giovani di competenze per l’occupazione, il lavoro dignitoso e l’imprenditorialità. 

È una giornata  in cui si vuole far riflettere su questi problemi ma, soprattutto, sull’importanza dell’impegno attivo dei giovani per creare società sostenibili, stabili ed inclusive scongiurando conflitti, disoccupazione, diseguaglianza e migrazioni.

La parola ‘giovani’ significa nuove menti, nuove idee e nuove prospettive. Significa, di conseguenza, innovazione, quel che serve alle aziende per rilanciarsi, soprattutto dopo il periodo di forte crisi dovuto all’emergenza da Covid19.

Tra i temi di riflessione trattati quest’anno:

l’importanza di creare un ponte tra scuola/università e mondo del lavoro che riduca le distanze e renda più semplice l’inserimento degli studenti in un contesto lavorativo che assicuri stimoli e crescita;

l’importanza delle competenze tecniche e professionali.

Il futuro di ogni Paese dipende da quello che i ragazzi apprendono dentro e fuori la scuola. La stabilità economica delle persone, spesso, è determinata dal livello di istruzione.

Il livello di istruzione si forma negli anni con la curiosità e la conoscenza degli interessi personali, dei punti di forza e dei talenti, ma anche attraverso la competenza multilinguistica, in matematica, informatica, scienze naturali, tecnologia, le competenze digitali e imprenditoriali. Le competenze personali e sociali sono particolarmente importanti. Si richiedono inoltre flessibilità, capacità di risolvere i problemi, creatività, perseveranza, iniziativa e lavoro di squadra. 

Incoraggiamo i giovani a individuare le connessioni nella vita quotidiana, nella natura e nella tecnologia. Sproniamoli a scoprire e a mettere a frutto i propri talenti. Equipaggiamoli per uscire dalla loro zona di comfort e inspiriamo in loro la voglia di esplorare, di mettersi alla prova, di cercare il proprio senso della vita.

Concludo con il messaggio che il Presidente Pertini nel discorso di fine anno del 31 dicembre1983 rivolse ai giovani per invitarli a lottare: “Lottate con la passione con cui ho lottato io e lotto ancora oggi, nonostante gli anni, per le vostre idee e per questi principi, ma io vorrei che teneste presente un ammonimento di un pensatore francese: ‘dico al mio avversario, io combatto la tua idea che è contraria alla mia, ma sono pronto a battermi sin al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, la possa esprimere sempre liberamente’. Voi giovani siete la futura classe dirigente del nostro Paese. Dovete quindi prepararvi per assolvere degnamente questo nobilissimo compito.“

Lotta, passione, idee, libertà: valgono per tutti, giovani e meno giovani.


di Letizia Guagliardi | 20/07/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it