We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Se non lo raccogli diventa così


di LETIZIA GUAGLIARDI - Cynara era una bellissima ninfa, aveva i capelli color cenere e gli occhi verdi sfumati di viola. Zeus, il re di tutti gli dei, il capo dell’Olimpo, la corteggiò a lungo ma lei non volle mai cedere alle sue lusinghe e lui, per punizione, la trasformò in una pianta simile al suo carattere: pungente e con una scorza dura, coriacea e striata di verde e di viola. La ninfa, però, nascondeva un cuore tenero e prezioso che, ogni anno, si svela solo a chi ha la pazienza di attenderne la fioritura completa.

Ecco, chi coltiva i carciofi non può aspettare la fioritura (significa che i carciofi ormai stanno appassendo) ma deve raccoglierli prima per poterli vendere.

Invece noi, dopo averli acquistati, dobbiamo avere pazienza, se vogliamo mangiare questi ortaggi così scontrosi. Sì, perché sono ben corazzati, all’esterno hanno foglie dure e appuntite ma loro si lasciano docilmente sfogliare fino al loro tenero cuore.

Quando puliamo i carciofi, prima dobbiamo tirare le foglie dure, poi tagliamo le punte, così eliminiamo le spine. Basta così? No, li tagliamo a metà, o in quarti, ed eliminiamo anche le barbette e poi dobbiamo lavarli accuratamente. Se abbiamo fatto bene queste operazioni, alla fine potremo metterli in pentola e dare spazio alla nostra fantasia con infiniti sapori e profumi. Il risultato finale sarà un piatto bello da vedere, da annusare e da gustare.

Possiamo paragonarci ai carciofi? Io direi di sì. Quante foglie dure, spine, barbette e sporcizia dobbiamo eliminare dalla nostra vita affinché possiamo essere dei “cuori di carciofo” belli e profumati (non solo in senso estetico, ovvio) per noi e per gli altri? Tante, tantissime.

Per esempio, ci sono personaggi nel mio nuovo romanzo “Ti scrivo per abbracciartiche hanno voluto liberarsi della loro corazza fatta di foglie che si chiamano orgoglio, rancore, invidia, gelosia e rabbia per poter vivere pienamente, proprio come molti di noi hanno fatto.

Quanta pazienza ci vuole per liberarci di tutti questi scarti? Tanta. Così tanta da essere tentati di comprare i carciofi surgelati, già puliti, decapitati e tagliati. Però, a vederli, sono tristi e rinsecchiti.

E allora, forse, il segreto è racchiuso proprio nel tempo, nella pazienza e nell’amore che dedichiamo a pulire noi i carciofi. Noi stessi. Senza inutili scorciatoie.


di Letizia Guagliardi | 13/07/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it