We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Paludi (Cosenza) - CONSEGNATO PREMIO SPARTENZE 2022 A SALVATORE SETTIS


Nella Sibaritide è giunto il professor Salvatore Settis, noto archeologo e storico dell’arte. Il suo arrivo ha destato grande attenzione tra tutti gli addetti al mondo dell’arte e dell’archeologia e non solo. L’esimio docente, ospite dell’Associazione AsSud, che ha organizzato e tenuto il programma degli spostamenti,  ha visitato i luoghi dell’antichità della zona, da Corigliano - Rossano a Sibari e nell’entroterra fino a Castiglione di Paludi, con un occhio al loro stato di conservazione e alla tutela del paesaggio. Il momento conclusivo di queste giornate si è tenuto presso il Museo archeologico della Sibaritide per la consegna del Premio Spartenze 2022. Per l’occasione, il direttore artistico del Festival Giuseppe Sommario e il direttore del Museo Filippo Demma hanno interloquito con lui e invitandolo a condividere con il pubblico le sue impressioni delle giornate trascorse. Il professore si è detto felice di essere tornato in questa parte della Calabria che non ha mai abbandonato poiché torna in Calabria molto spesso (lui che è originario di Rosarno). Ha raccontato di essere stato in precedenza solo una volta al sito archeologico di Castiglione di Paludi con una visita sommaria, mentre la giornata trascorsa in compagnia del direttore Giuseppe Sommario, del sindaco di Paludi Stefano Graziano, del vicesindaco Filippo Caruso e dell’archeologa Donatella Novellis gli ha permesso di approfondire la conoscenza del sito brettio e lo stato attuale delle cose. Dopo un’ulteriore visita al centro storico di Paludi tra le chiese e le vie del borgo, il professore ha apprezzato anche i monumenti, le chiese e i palazzi nobiliari del centro storico di Rossano, dove ha conosciuto il Codex Purpureus Rossanensis al Museo Diocesano in compagnia delle guide e della direttrice Cecilia Perri. Da lì il viaggio, sempre accompagnato dal direttore Giuseppe Sommario, si è spostato all’Abbazia di Santa Maria del Pàtire dove ha perlustrato l’intero complesso monastico basiliano. Il professor Settis ha definito la Calabria come una delle regioni più belle d’Italia. Il  momento finale ha previsto la consegna del Premio, che ha rappresentato il primo appuntamento del 7° “Piccolo Festival delle Spartenze. Migrazioni e cultura” che, in questi anni, ha avviato dibattiti con pensatori e istituzioni e promosso il dialogo con il pubblico circa i temi dell’emigrazione, coltivando le storie di chi è andato via e di chi è rimasto. Organizzato dall’associazione AsSud di Paludi da un’idea del direttore artistico Giuseppe Sommario, il Festival dei borghi spopolati prende il via dalle colline di Paludi e Cropalati per coinvolgere il territorio circostante e altri luoghi d’Italia.   

 


di Redazione | 30/06/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it