We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Avviata l'Estate ragazzi nella parrocchia 'Divin Cuore'


Nella parrocchia “Divin Cuore” di Mirto Crosia è stata avviata la grande avventura de “L’Estate ragazzi” 2022. Un’iniziativa di grande valenza sociale che, dallo scorso 18 giugno e fino al prossimo 2 luglio,  sta coinvolgendo tanti bambini, ragazzi, giovanissimi e diversi animatori della comunità parrocchiale guidata dal parroco don Umberto Pirillo. Ai giovani frequentanti viene insegnato a stare in gruppo, socializzare, essere accoglienti verso chiunque. Il programma è ricco e variegato. Tutto ruota attorno a un unico tema: “In TesSi la vita” un gioco di parole intrecciate che, anche attraverso le consonanti maiuscole e minuscole, consentono varie interpretazioni. Quella dell’estate ragazzi è un’avventura educativa umana e allo stesso tempo umanizzante. Le attività si svolgono presso l’oratorio parrocchiale, situato in Via Verdesca (la parte alta della cittadina ionica). Ogni giorno i partecipanti hanno l’opportunità di una concreta aggregazione sociale, iniziando proprio dal momento dell’accoglienza. Non mancano tanti canti, musica e la possibilità di drammatizzare una storia. Ovviamente ci sono diversi gruppi di lavoro. Quest’anno i bambini e ragazzi sono stati divisi per fasce d'età, ma non in base alla classe scolastica frequentata, ma in relazione alle sezioni frequentate nelle attività di catechesi ordinaria. Infatti in autunno, solitamente, si celebra il passaggio da una sezione all’altra. Vari cicli di catechesi dai più piccoli (età scolare) fino ai giovanissimi e giovani. Questi ultimi effettuano un apposito  percorso come animatori. Con i catechisti studiano ogni singola fase che comporta tutta la conduzione dell’insieme. “Desidero che l’Estate ragazzi sia diretta a tutte le file dell’oratorio e della catechesi”, ha commentato il parroco. Dunque, non un’esperienza estemporanea, una azione che conclude il percorso effettuato durante tutto l’anno pastorale.  Ogni giorno i partecipanti si riuniscono con i propri animatori per discutere e cogliere l'idea centrale della storia che si svolge attraverso i vari protagonisti. La possibilità di sbizzarrirsi tra gioco, canto, teatro, cartellonistica, manualità, e poi, abbondanti merende, risate a non finire e qualche pensiero serio. Insomma, si cerca di imparare a riflettere, giocare, stare insieme in amicizia, con rispetto e simpatia. Un obiettivo che si può raggiungere grazie al supporto degli educatori, animatori, ma anche dei genitori dei ragazzi. Ancora, una volta, dunque, il connubio fra le due importanti agenzie educative (famiglia e parrocchia) gioca un ruolo importantissimo. Antonio Iapichino


di Redazione | 27/06/2022

Pubblicità

I 100 anni della parrocchia di Destro

Longobucco: I 100 anni della parrocchia di Destro

Cosenza, 27/06/2022
di Redazione

La vera sequela

Mandatoriccio: La vera sequela

Cosenza, 27/06/2022
di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it