We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Testimonianza attraente


di DON MICHELE ROMANO - Oggi, nel Vangelo (Gv 15, 26-16, 4a), Gesù annuncia e promette la venuta dello Spirito Santo, che procede dal Padre e gli darà "testimonianza": "Verrà il Paràclito (Avvocato,  Difensore)..., e renderà testimonianza di me" (G 15, 26). Una testimonianza, che sono chiamati a dare anche i discepoli ("Con lui dal principio"- Gv 15,  27b), coltivando due cose indispensabili:  1)- Avere una piena e intima comunione con Gesù. Questo sarà possibile, solo se: a)- Coltiveranno un rapporto quotidiano con Lui; b)- Ascolteranno la sua Parola, e conosceranno ciò che Gesù insegna; c) - Indispensabile la frequenza dei Sacramenti, ed essere in comunione con la Chiesa, amarlo e riconoscerlo nei fratelli.
2)- La nostra testimonianza sarà credibile, se "apparirà" nelle nostre opere: il vero testimone, non è solo colui che sa qualcosa, ma è disposto anche a dirlo e viverlo ("Verba volant, exempla trahunt" - Le parole volano, gli esempi trascinano). Tutto ciò, perché si perpetui in noi, grazie all'azione dello Spirito Santo, quello che Gesù ci ha insegnato e comandato: Con la nostra vita possiamo attestare al mondo, che Gesù è sempre presente, e che opera nella sua Chiesa. Una verità che riguarda anche noi: se nella nostra vita ci siamo avvicinati al Signore, è perché qualcuno ce ne ha parlato, in maniera credibile e convincente. La sua, sarà stata per noi, una testimonianza "attraente". Come agli Apostoli, anche a noi, oggi, Gesù, rivela in anticipo lo scandalo delle persecuzioni, che avremo nel mondo: rifiuti,  violenze, ed emarginazioni, che ci attendono, dalla società civile e "religiosa"...: "Arriveranno anche ad uccidere i discepoli del Cristo, credendo così di rendere culto a Dio, perché non hanno conosciuto, né il Padre nè me" (Gv 16, 23). Ma Gesù ci dice anche, di non scoraggiarci, perché "Riceveremo forza dallo Spirito Santo", primo dono del Risorto, chiamato anche Spirito di Verità, Spirito di Cristo, che è la Verità. Lui ci "difenderà" da ogni attacco, da Lui avremo la forza che proviene da Dio, e saremo capaci, ancor più, di rendere testimonianza, ad un mondo che opera nell' iniquità e nella violenza: "Oggi il mondo ha bisogno più di Testimoni, che di Maestri" (San Paolo VI). Noi, che abbiamo ricevuto lo Spirito Santo, il giorno del nostro Battesimo, siamo chiamati ad essere il "prolungamento" di Gesù: "E anche voi mi darete testimonianza" (Gv 15, 27a). Affrontiamo, quindi, il buon combattimento della fede, anche quando vediamo le tenebre aggredire i figli della luce, in un mondo che sostituisce Dio con le ideologie, che pensa di servire l'uomo, e uccide il buon senso, che crede di liberarsi dall' oppressione della religione, e si incatena al delirio di onnipotenza della modernità. Non scoraggiamoci, fratelli in Cristo, le piccole persecuzioni che dobbiamo affrontare, ci renderanno figli degni, di un mondo nuovo, sentinelle di un mattino, che ha vinto la notte del mondo. Buon tempo Pasquale.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 23/05/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it