We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Nella parrocchia San Giovanni celebrato il tesseramento dell'Azione cattolica


Festa dell’Adesione dell’Azione cattolica nella parrocchia “San Giovanni Battista”, guidata dal parroco don Giuseppe Ruffo. La comunità, in modo ancora più forte nella giornata di domenica 29 gennaio 2022, ha rinnovato il suo “Sì” all’Azione cattolica italiana durante tutte le Sante Messe delle ore 8.30-10-30-17.30. La partecipazione attiva, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, ha caratterizzato la comunità parrocchiale, oltre 90 coloro che hanno con gioia confermato il proprio si, oppure, hanno aderito per la prima volta all’importante sodalizio. Un sì umile e gioioso, libero e consapevole, una gioia che si è fatta ancora più grande, ritrovata del gusto dello stare insieme. La tessera di A.C. parla del modo di essere cristiani nella vita di ogni giorno, parla di un Noi ecclesiale, culturale e sociale, che ci invita a vivere insieme il suo incontro con il Signore. Aderire è un atto importante per chi lo compie, una scelta, un atto decisivo per l’Associazione. L’A.C. esiste perché dei laici hanno deciso di associarsi condividendone le linee e lo stile, proprio come sottolinea don Giuseppe Ruffo, il quale ha ripercorso la storia dell’Azione Cattolica, una storia che va avanti da oltre 150 anni, storia fatta di Laici. Il “Sì” dell’adesione non è un “cartellino da esibire, rivendicando un ruolo, un posto da occupare, ma farsi prossimo tra tutte le generazioni, testimoniare con amore e responsabilità, poiché il Sì equivale ad una vita cristiana autentica. Nella Santa Messa delle 17.30 è stata presente anche la presidente diocesana dell'Azione cattolica, Achiropita Calarota, la quale ha accolto con gioia l’invito del parroco, e ha sottolineato le numerose iniziative di don Giuseppe Ruffo. Attività per una comunità in crescita e in continuo movimento. Una comunità laboriosa, che scende sempre in campo e a “tutto campo” e a occhi aperti nella vita e nello sguardo dei fratelli e delle sorelle. Ha l’entusiasmo di appartenere all’A.C. la rete di relazione che non lascia mai soli. La presidente parrocchiale Amodeo Patrizia ha ringraziato tutti gli associati e non associati. Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia e la paura del contatto verso l’altro non ha eliminato all’interno della parrocchia stessa la voglia dello stare insieme, il bisogno di una vicinanza più fraterna, il desiderio di scendere in campo e dare il proprio contributo, di non stare a guardare attendendo tempi migliori. Tutto ciò - ha sottolineato la presidente parrocchiale - è stato possibile grazie alla figura di don Giuseppe Ruffo, grazie alle sue numerose idee, progetti formativi e ludici, regalando sorrisi, gioia, e stimolando a vivere un servizio per la comunità come discepoli missionari. Quindi un sì di adesione sempre più forte coraggioso.


di Parr. S. Giovanni Mirto | 05/02/2022

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it