We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - È nato


di DON MICHELE ROMANO - Per il Figlio di Dio, "Signore dello Spazio" (Scriverà San Girolamo),  non c'era "spazio", dove essere accolto :" Venne fra i suoi, e i suoi, non lo hanno accolto (Gv 1,11), così dovette nascere nell'umiltà di una stalla (Lc 2,1- 14) .
La fede di questa Notte, ci porta a "riconoscere" Dio, presente in tutte le situazioni di sofferenza e smarrimento .
I "Passi" di Giuseppe e Maria, nascondono i tanti Passi, di milioni di nostri fratelli e sorelle, in preda alla disperazione, che sono costretti a partire, se non a "fuggire" dalle loro terre, obbligati a separarsi dai loro cari, espulsi dalle loro case, rischiando la vita per terra o per mare, pur di sopravvivere alle angherie dei potenti, e agli Erodi di turno, tiranni senza scrupoli che, per sete di potere, o per accrescere le loro ricchezze, non si fanno problema alcuno, di versare il "sangue innocente". Ma Dio, per attuare la sua "Storia di Salvezza", non sceglie i "potenti",  bensì gli umili i poveri : Maria, Giuseppe, I pastori, e l'insignificante borgata di Betlemme .
Una vera marginalità, un decentramento, rispetto ai centri del potere politico e religioso .
Gesù viene alla luce, per un meraviglioso e salvifico progetto di Dio,  è deposto in una mangiatoia, in un giaciglio di paglia, proprio come un figlio di persone "escluse" dall' ospitalità, di poveri Pellegrini, in cerca di una dimora .
Messo così, ma chi poteva riconoscerlo ?
La scelta dell' Angelo, di rivolgersi a un pugno di Pastori (Considerati anch'essi "impuri" per quel tempo, esclusi da ogni relazione sociale),  ci ricorda che la povertà e l'umiltà, sono i criteri essenziali, per discernere la presenza di Dio in mezzo a noi ! Ancora oggi, in tanti (Oserei definirli "Benpensanti"), si scandalizzano di questa eccelsa Verità,  come del resto l'Antico Israele, perché vedono "deluse" le loro attese, sempre alla ricerca di segni e prodigi, quasi a chiedersi :"Ma dov'è la potenza di Dio" ? 
"Per noi cristiani, Dio si è manifestato nel legno di una mangiatoia per nascere, e si farà vedere sul legno di una croce per morire" ! (Enzo Bianchi). Solo Gesù, che ha saputo condividere tanta sofferenza, con la sua venuta nel mondo, dà a tutti il vero documento di "Cittadinanza", oggi in terra, e domani in Cielo :
"Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo, per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui (Gv 3 ,16 -17) .
Il Santo Natale, pertanto, rimane  la prova suprema dell'Amore di Dio per gli uomini (Tit 3, 4) .
Qual'è, dunque,  la nostra risposta ? Siamo soliti dire che :" Amor, con Amor si paga " ! La "Gratitudine", sarà allora, l'ornamento più bello intorno ad ogni Presepio .
L' Amore, dirà il sommo Poeta, Dante Alighieri :" A nullo amato, Amar perdona", Chi si sente amato, non può fare a meno di ri-Amare " !   Tuttavia, Gesù ci chiede che questo Amore, bisogna che si traduca in "gesti concreti" di accoglienza, soprattutto verso i più poveri e i sofferenti,  convinti che quanto diamo o facciamo loro,  fosse anche un piccolo aiuto concreto, una buona parola,  una visita, anche un semplice sorriso,  l'avremmo dato e fatto a Lui . Questo sarà per noi, il vero senso del Santo Natale. Auguri di vero cuore e buon Natale a tutti.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 25/12/2021

Pubblicità

Convertitevi

Mandatoriccio: Convertitevi

Cosenza, 25/12/2021
di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare

vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it