We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - La minoranza chiede un Consiglio comunale aperto sull’esproprio di un terreno. Il sindaco: “Il Consiglio ha già deliberato”


“Dato che la Giunta Russo continua a insistere sull’esproprio del terreno fra via Kennedy e via King per costruire la strada di collegamento perché, a loro dire, si tratta di un’opera imprescindibile, come gruppi di opposizione abbiamo protocollato il dieci maggio scorso un documento ufficiale in cui si chiede di tenere sull’argomento un Consiglio comunale aperto e pubblico, l’unica sede in cui riteniamo si possano giustificare alla cittadinanza i costi e i benefici che questa opera pubblica dovrebbe portare”. È quanto affermato, in una nota congiunta, dai consiglieri comunali di minoranza Salvatore Filippelli (Per Crosia), Davide Tavernise (Movimento 5 Stelle) e Santo Seminario (Partito democratico - Costruiamo il futuro). A giudizio dei  tre consiglieri il sindaco “dovrà spiegare direttamente ai cittadini come mai stia spendendo tutti questi soldi pubblici per un procedimento di esproprio su di un’area interessata da procedimenti giudiziari, tutt’ora in corso”.  Secondo Filippelli, Tavernise e Seminario, “i crosioti hanno il diritto di poter dire la loro e capire fino in fondo come vengono spesi i soldi delle tasse”, per questo motivo hanno richiesto urgentemente la convocazione del Consiglio aperto con un solo punto all’ordine del giorno: Discussione sull’opportunità politica, i costi e la rilevanza dell’opera. Intanto, sulla questione il sindaco Antonio Russo, ha evidenziato che “il lamento dell’opposizione non ha alcuna rilevanza dal momento in cui l’Amministrazione non sta facendo altro che portare avanti un progetto avviato dalla precedente Giunta comunale”. Inoltre, il Primo cittadino ha sottolineato che “la minoranza dovrebbe conoscere il funzionamento dei Consigli comunali, atteso che un’assemblea civica monotematica straordinaria e urgente, aperta al pubblico, si convoca esclusivamente per gravi problemi che riguardano la sicurezza e l’incolumità della comunità. Non ci sembra”, ha concluso il sindaco, “che la questione sollevata abbia questi requisiti, dal momento che sulla problematica in questione il civico consesso si è già espresso e ha deliberato”.


di Redazione | 27/05/2017

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it