We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - Un polo didattico per la formazione musicale. Protocollo tra Comune, istituti comprensivi, Chopin e Paisiello


Promuovere lo studio della musica, strumento di integrazione sociale e sviluppo culturale, favorendone la sua diffusione secondo programmi pre-accademici. Dare continuità al percorso formativo avviato nel corso del triennio della scuola secondaria di primo grado. Istituire un polo didattico per la formazione musicale. – Ecco gli obiettivi principali del Protocollo d’intesa sottoscritto tra l’Amministrazione Comunale l’Istituto superiore di studi musicali “Giovanni Paisiello” di Taranto, l’istituto musicale “Fryderyk Chopin” e gli istituti comprensivi, “Don Bosco”, “Erodoto”, “Costabile Guidi”, “Leonetti Senior” e “Vincenzo Tieri”, di Corigliano.

A dare notizia dell’importante progetto che partirà a settembre con un’apposita programmazione, è l’assessore alla cultura Tommaso MINGRONE, presente al momento della firma avvenuta nella sala Giunta di Palazzo GAROPOLI.

Anche questa iniziativa – dichiara MINGRONE – s’inserisce nel percorso di sensibilizzazione avviato dall’Esecutivo volto a favorire la crescita culturale e artistica nelle nuove generazioni, la promozione e la diffusione dell’istruzione e della cultura e la creazione di momenti d’incontro e sinergie. 

Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto dal Sindaco Giuseppe GERACI, dal Maestro Lorenzo FICO (G.Paisiello), il Maestro Giorgio LUZZI (F.Chopin), e dai dirigenti scolastici Bombina Carmela GIUDICE (V.Tieri), Silvana SAPIA (C.Guidi), Ersilia Susanna CAPALBO (Erodoto e Leonetti Senior) e Agostino GUZZO (Don Bosco).

Obiettivi dell’intesa sono quelli di promuovere e avviare l’attivazione di corsi di studio di strumento musicale strutturati secondo il modello dei corsi di formazione pre-accademica rivolto a tutte le fasce di età; promuovere forme di partecipazione e di coinvolgimento ad iniziative di carattere culturale programmate sull’intero territorio; validare con certificazione di competenze il percorso di studio degli alunni al fine di incoraggiare negli stessi la disponibilità a proseguire il percorso di studio anche oltre il triennio della scuola secondaria di primo grado; creazione di un polo didattico per la formazione musicale; promuovere e avviare l’attivazione di nuovi corsi si studio di strumenti non presenti nel piano di offerta formativa degli istituti comprensivi, diversi da clarinetto, dal flauto traverso, dal pianoforte e dalla tromba.


di Redazione | 24/05/2016

Pubblicità

Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2024 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it