We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - Campionato regionale go-kart, il coriglianese Chiarelli in finale


 “Tra le tante lingue difficili da imparare, c’è il silenzio”. Recita così un celebre adagio. Un modus vivendi al quale sembra ispirarsi nella quotidianità il trentaquattrenne Alessandro Chiarelli, pilota di Corigliano Calabro oramai divenuto testimonial in ambito regionale (e non solo) della filosofia della disabilità come valore aggiunto alla personalità e al carattere. Le avversità che la vita gli ha riservato non sono certamente mancate, eppure è all’insegna del silenzio – inteso come capacità di mettere al bando le lagnanze e fare piuttosto delle apparenti debolezze una invidiabile “corazza” – che Chiarelli sta continuando a raccogliere consensi in ambito sociale, mietere successi sportivi ed affrontare nuove, importanti, sfide. Il prossimo appuntamento è alle porte. Sabato 24 e domenica 25 ottobre, presso la Pista 2 Mari di Amato (Catanzaro), si svolgerà l’attesa finale del campionato regionale Aci-Csai Calabria. E il pilota coriglianese sarà naturalmente in gara, pronto a contendersi quest’ambito traguardo. Le possibilità di riuscita ci sono tutte, sia per l’esperienza consolidata di Alessandro che per la giovane età degli altri concorrenti. “Non posso che dirmi felice – dichiara Chiarelli – per questa ulteriore sfida, che sono certo andrà a gratificare ancora di più il mio lavoro e quello di chi sin dall’inizio ha creduto in questa avventura, dai familiari agli amici agli sponsor. Anzitutto, desidero ringraziare l’insostituibile staff “Giusy Kart” di Catanzaro, Riccardo e Gianmarco Sicilia, veri e propri professionisti del settore, per la presenza preziosa ed il meticoloso supporto. Ringrazio poi vivamente le aziende senza le quali il mio cammino sportivo non si sarebbe mai potuto concretizzare: Mi sto impegnando al massimo per portare a casa, il 24 e 25 ottobre, un positivo risultato, perfettamente consapevole che la mia presenza in pista vuole e può essere anzitutto un esempio per quanti convivono con situazioni di disabilità e che, tuttavia, non si lasciano sopraffare dalle difficoltà e dai problemi che inevitabilmente ci sono, bensì affrontano ogni nuovo giorno all’insegna della speranza e della perseveranza. Di qui anche l’impegno profuso nell’ambito della preparazione atletica, con la ripresa di regolari attività in palestra e l’inizio di una nuova, stimolante, disciplina da praticare: lo yoga”. Per Alessandro, tuttavia, gli appuntamenti non finiscono qui. Già il prossimo 8 novembre è in programma la partecipazione alla finale del campionato italiano ad Arci (Frosinone), in lizza con altri ben 200 piloti per aggiudicarsi l’agognato titolo. (Nella foto: Alessandro Chiarelli con il campione automobilistico Giancarlo Fisichella)

di Redazione | 20/10/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it