We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - La Casa editrice Pellegrini a "Più libri più liberi". Fiera nazionale della piccola e media editoria


 L'appuntamento è di quelli attesi e assai partecipati e si rinnova di anno in anno con grandi numeri e presenze di rilievo. Da giovedì 4 fino a domani, lunedì 8 dicembre 2014 al Palazzo dei Congressi (Roma), sono aperti gli stand “Più libri più liberi”, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, giunta alla sua tredicesima edizione. Oltre 54 mila visitatori nel 2013, la Fiera della piccola e media editoria è un evento editoriale unico che dimostra quanto sia vivace e brulicante il mercato  editoriale "minore" e quanto il pubblico apprezzi un'editoria fuori dai grandi circuiti che si presenta variegata e di grande qualità. Cinque giorni ricchissimi e ridondanti. Ospiti, conferenze, presentazioni ed eventi culturali sono gli appuntamenti che si alterneranno durante le giornate, oltre ai confermati espostori delle varie case editrici cosidette "minori", per fornire una panoramica completa e variegata sulla realtà editoriale italiana. L'appuntamento è ormai un cult anche per la casa editrice Pellegrini che quest'anno occupa lo Stand T02 primo piano e accoglie i suoi lettori - visitatori con molte novità. Tante le pubblicazioni Pellegrini che spaziano dalla saggistica alla narrativa, alla pedagogia, alla sociologia, al cinema , all'attualità, alla storia contemporanea. Una produzione particolarmente curata nelle veste grafica ed editoriale che si avvale di nomi rilevanti del panorama letterario, giornalistico, storico, universitario. Durante i cinque giorni fieristici la Casa editrice Pellegrini sta proponendo  alcune interessanti presentazioni e incontri con autori.   I prossimi appuntamenti: domenica 7 dicembre alle 19 presso la Sala Turchese con il libro "Il mistero della corazzata russa. Fuoco, fango e sangue" del giornalista documentarista Luca Ribustini. Intervengono  i giornalisti Stefano Citati e Arcangelo Badolati. Cosa causò l'affondamento della più grande corazzata sovietica, il Novorossiysk, nel porto di Sebastopoli, la notte tra il 28 e il 29 ottobre 1955?  La più grave tragedia della flotta da guerra russa che costò la vita ad oltre 600 marinai, è raccontata in questo pregevole libro. Le cause dell’affondamento non sono mai state completamente chiarite e molte delle circostanze sono ancora di non facile interpretazione. Secondo i russi fu una mina magnetica tedesca sfuggita all'opera di bonifica, ma voci non ufficiali parlarono da subito di un atto di sabotaggio e del ruolo italiano nella vicenda. Il volume svela molti scomodi retroscena e riapre un capitolo di cui nessuno in Italia vuole parlare. Si concludono gli incontri lunedì 8 dicembre alle 17.00nello Stand T02. Il poeta e attore Francesco Lappano incontrerà i suoi lettori e parlerà con loro della sua raccolta poetica Il Bilico - Tra illusione e certezza ... Un viaggio, un continuo ed inappagato vagare alla ricerca del senso più profondo della vita e dell’amore, una danza condotta in continuo equilibrio tra viaggi immaginari e reali, un naufragio nel mare aperto della propria umanità. Siamo di fronte ad un fare poetico che accoglie e mai esclude, una poesia in cui la vita e l’amore si celebrano senza alcuna declinazione di parte, ma nel loro valore assoluto, nel loro aspetto più puro;  perché – come lo stesso Lappano mirabilmente scrive – “l’amore abbraccia tutto, senza puntare il dito”.

di Redazione | 07/12/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it