We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - Trovato ordigno bellico nell’area ex Gasometro: le indicazioni dell’Amministrazione comunale


Il sindaco di Bari informa la cittadinanza che durante i lavori di bonifica e riqualificazione dell’area ex Gasometro, in corso Mazzini, è stato rinvenuto un ordigno bellico di marca tedesca, risalente alla seconda guerra mondiale e, in particolare, al bombardamento del porto di Bari avvenuto il 2 dicembre 1943. A seguito del tempestivo intervento degli esperti dell’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, il dispositivo – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Bari - è stato messo in sicurezza. Pertanto la popolazione non corre alcun genere di pericolo. L’ordigno sarà rimosso nei prossimi giorni e trasportato in un sito idoneo alla procedura di brillamento. Inoltre, dopo la rimozione, gli esperti dell’Esercito procederanno in via del tutto prudenziale ad una ricognizione complessiva dell’area al fine di verificare l’eventuale presenza di altri ordigni. Per facilitare il presidio del sito e agevolare il celere svolgimento delle operazioni di rimozione dell’ordigno in questione, l’intera cittadinanza è invitata ad astenersi dall’avvicinarsi alla zona interessata dagli interventi per ragioni di curiosità. Nel ribadire che non sussiste alcun pericolo per la pubblica incolumità – conclude la nota del Comune - , si fa affidamento sul buon senso e sulla collaborazione dei cittadini baresi. (nella foto: un'immagine di repertorio)

di Redazione | 31/01/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it