We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Oltre 1 milione di Euro concesso al Comune di Longobucco per l’efficentamento energetico degli edifici


Con decreto ministeriale del 13 aprile 2012 il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l’Energia, ha cofinanziato nell’ambito del POI Energie 2007-2013 - il Comune di Longobucco (CS) di € 1.006.813,14 per il progetto “Energia a KM Zero”. Il progetto elaborato dal responsabile dell’ufficio tecnico  - Ing. Giuseppe Felicetti - con la consulenza energetica dello Studio Rinnovabile dell’Arch. Francesco Campana di Rossano (CS) e il supporto della Provincia di Cosenza e del Parco Nazionale della Sila - si è classificato al secondo posto per l’esemplarità dell’intervento proposto avente carattere di valore dimostrativo, replicabile su scala interregionale. Il progetto ha l’obiettivo di  incrementare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabili e migliorare l'efficienza ed il risparmio energetico, promuovendo le opportunità territoriali di sviluppo locale. “Un risultato eccezionale ottenuto su oltre 700 istanze pervenute al Ministero – afferma il sindaco Luigi Stasi-  che dimostra come l’amministrazione comunale di Longobucco abbia nel corso degli anni ben lavorato in questo settore, quello del risparmio energetico, legato alla neutralizzazione delle emissioni di anidride carbonica e il rispetto dell’ambiente”. Con l’esemplare progetto, nato dal fabbisogno di riscaldamento per molti mesi all'anno e dalla enorme disponibilità in loco delle risorse energetiche (biomasse), il comune andrà a rendere efficienti energeticamente la Scuola Media, il Comune, la Biblioteca, l’edificio Polifunzionale e il Liceo Scientifico, riqualificandone le reti di distribuzione erogazione e produzione del calore attraverso gli  interventi di isolamento termico a cappotto (delle strutture verticali e orizzontali), sostituzione dei serramenti esistenti con serramenti efficienti, sostituzione degli obsoleti impianti di generazione di calore a fonte fossile con un moderno ed efficiente generatore centralizzato a cippato per un approvigionamento a Kmzero del combustibile, realizzazione di una piccola rete di teleriscaldamento per la distribuzione del calore, installazione dei sistemi di distribuzione del calore a bassa temperatura al posto degli obsoleti radiatori convenzionali. Attraverso interventi calibrati per lo specifico contesto territoriale, facilmente replicabili in altri contesti analoghi, l’ente mira alla realizzazione di una riqualificazione energetica che vada a minimizzare i fabbisogni e i consumi energetici, e punti verso la massimizzazione e l'integrazione delle energie rinnovabili in aree urbane.   “Si raccolgono i frutti del lavoro effettuato nel campo delle energie rinnovabili – continua il sindaco Luigi Stasi - e a breve saranno iniziati inoltre i lavori per l’installazione di un cogeneratore a biomassa solida per la produzione di energia elettrica e calore da fonte rinnovabile - già finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico di 700.000 euro. Attraverso la Green Economy sarà possibile creare lavoro, ed assicurare al paese una crescita economica reale e sostenibile, prevenendo problematiche ambientali quali l’inquinamento, l’esaurimento delle risorse energetiche di origine fossile e il degrado ambientale”.

di Redazione | 20/04/2012

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia Spazio pubblicitario disponibile


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2023 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it